SHARE
Give me five. Foto Carloni

Powered by: 

Monfalcone– Seconda giornata al Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura 2017 “Trofeo Stroili” organizzato dallo Yacht Club Hannibal in collaborazione con la Federazione Italiana Vela (FIV), l’Unione Vela d’Altura Italiana (UVAI) e il Comune di Monfalcone.

Una partenza oggi a Monfalcone. Foto Carloni

Giornata tipicamente estiva, con temperature elevate, cielo sereno e un vento che ha faticato a distendersi, ma non ha voluto rinunciare all’appuntamento con la vela tricolore, consentendo al Presidente del Comitato di Regata Domenico Guidotti di dare il via alle ore 13.18 allaprima prova per il Gruppo A, con un vento intorno ai 6 nodi di libeccio, rafficato fino ai 9 nodi. A dieci minuti di distanza, dopo un richiamo generale, è partito anche il Gruppo B e alle 15.20 è partita la seconda prova con vento di intensità intorno agli 8 nodi.

Le classifiche generali provvisorie, che assegneranno cinque titoli tricolore, iniziano intanto a delinearsi dopo la seconda giornata di regata che è servita ad affinare gli equilibri di bordo e definire le scelte tattiche per la conquista del titolo iridato.

Nel Gruppo A Classe Regata, continua il dominio dello Scuderia 50 Altair 3 di Sandro Paniccia, che si avvale oltre che di Tiziano Nava alla tattica anche dell’esperto locale Jas Farneti e Andrea Caracci nel ruolo di navigatore, che in partenza ha sorpreso tutti con una partenza lanciata al pin, virando immediatamente sopra la flotta.
Seconda posizione per lo Swan 42 Sheera Ych con al timone il chioggiotto Enrico Zennaro e terza per un altro Swan 42, il campione 2016 Be Wild di Renzo Grottesi.

Nel Gruppo A Classe 1 Crociera, ottima performance dell’Arya 415 Give me Five di Enrico D’Angelo con Davide Bivi alla tattica e Franco Ricci nel ruolo di navigatore, mentre nella Classe 2 Crociera in testa il G.S. 39 Morgan IV del barese Nicola Degemmis.

Give me five. Foto Carloni

Nel Gruppo B dove regatano gli scafi più piccoli, un altro successo per il giovane equipaggio del Farr 30 Mummy One Lab.Met di Alessio Querin con Francesco Bertone al timone, che con quattro primi assoluti mantiene saldamente la testa della classifica generale e 3 Regata.
Nella Classe 3 Crociera confermata la bella prova dell’X35 Extrema di Fabio Emiliani con a bordo il match-racer Jacopo Pasini.

La lotta per il titolo tricolore di Campione Italiano Assoluto d’Altura continua domani nel Golfo di Panzano con altre due prove.

Organizzazione Tecnica: Yacht Club Hannibal, con la collaborazione di Società Nautica Laguna, Società Velica Oscar Cosulich, Circolo della Vela Muggia, Yacht Club Lignano, Polisportiva San Marco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here