SHARE
Bora Gulari al timone del Nacra 17

La Grande Motte, Francia- Grave incidente a Bora Gulari oggi a La Grande Motte, dove si stanno svolgendo gli allenamenti dei Nacra 17 foiling in vista del prossimo Mondiale. Secondo le prime notizie, il timoniere americano avrebbe scuffiato a un giro di boa con 18 nodi di vento durante un allenamento che stava sostenendo con la sua prodiera Helena Scutt, restando incosciente dopo l’impatto con il rischio concreto di annegare. Gulari è stato investito dal foil del suo Nacra 17, che gli ha tagliato di netto quattro dita della mano destra.

Bora Gulari al timone del Nacra 17

Gulari è stato salvato da Gabriele Bruni, il coach della squadra italiana presente al momento dell’incidente, che lo ha tirato fuori dall’acqua mentre la mano perdeva molto sangue.

Gulari, 42 anni di Detroit, già olimpico nei Nacra 17 a Rio 2016 ed ex campione del mondo Moth e Melges 24, è adesso ricoverato in ospedale. La recisione delle dita è avvenuta all’altezza del primo metacarpo.

Gabriele Bruni, da noi contattato, ci ha riferito che “Gulari ha scuffiato durante una regata di allenamento, ha fatto un nose diving come accade spesso. La mano gli è finita sul bordo d’uscita del foil di dritta. L’ho tirato fuori dall acqua perché mi sono accorto che era mezzo svenuto, appena l’ho tirato fuori ho visto che aveva la mano piena di sangue e ho visto che gli mancavano le dita.
L’ho portato velocemente a terra chiamando via radio la capitaneria chiedendo l’intervento urgente di un’autombulanza, mentre aspettavo in banchina ho preso il kit di pronto soccorso del gommone e gli ho messo un antisettico mentre lui urlava dal dolore. La scena brutta è stata quando mi ha chiesto di tagliargli il guanto che gli premeva sulle ferite. Adesso è in ospedale con il suo allenatore, e quando l’ho lasciato non era messo bene”.

Gulari in azione a Rio 2016 dove concluse ottavo

L’incidente conferma i rischi connessi all’attività agonistica sui Nacra 17 foil e l’assoluta necessità di un gommone con coach presente ad ogni allenamento. Gulari è tra l’altro un velista di grandi capacità ed esperienza su barche veloci.

Nel corso della serata arriva il comunicato ufficiale di US Sailing, in cui si precisa che le dita amputate sarebbero tre e che Bora Gulari potrà tornare agli allenamenti in quattro settimane.
Lo stesso Gulari ha dichiarato: “Questo è un avvenimento sforetunato, ma helena ed io ci riprenderemo da questo e continueremo la nostra campagna per Tokyo 2020. Tornerò sicuramente a navigare non appena sarò pronto, il che dovrebbe avvenire tra circa un mese”.
US Sailing ha ringraziato Gabriele Bruni per il soccorso prestato e ha precisato che il Nacra 17 è stato riportato a terra dalla Scutt, rimasta illesa nella scuffia, con l’aiuto di Santiago Lange.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here