SHARE

Crotone– Splendida prima giornata a Crotone per i 500 velisti dei Campionati Nazionali Giovanili singoli. Un bel vento da Sud, poi ruotato a SSE, tra i 12 e i 20 nodi nelle prove finali, ha esaltato le flotte portando ad accese e combattute regate.

Subito chiara la supremazia del campione del mondo in carica Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village) negli Optimist. Con tre primi Gradoni ha subito chiarito che dopo il titolo iridato punta dritto a quello tricolore. Al secondo posto Alfonso Palumbo (LNI Trani, 10-7-3) e al terzo Giulia Sepe (CdV Roma (13-7-1).

Marco Gradoni guida una prova oggi a Crotone. Foto Optimist Italia

Nei Laser Radial doppietta per il favorito, Guido Gallinaro (FV Riva) che precede Rodolfo Silvestrini (LNI Porto San Giorgio) e Lorenzo Masetti (YC Como). Federica Cattarozzi (CV Torbole, 18esima) è prima femminile.

Nei Laser 4.7 in testa Cesare Barabino (YC Olbia, 1-1) davanti a Maria Giulia Cicchiné (1-3, VC Porto Civitanova), ovviamente prima femminile, e a Martino Pettini (CV Bari).

Negli Open Bic in testa Giorgio Bona (CV Arco, 1-1-6). Nelle tavole Techno 293 tre primi per Luca Di Tomassi (LNI Civitavecchia). Giorgio Speciale prima femminile.

Due le prove disputate nel campo più a nord, quello dei Kitesurf. Nella classifica delle ragazze conduce Sofia Tomasoni che vince la prima prova, seguita da Isotta Di Domenico che vince la seconda. La terza è Chiara Adobati con un secondo e quinto poso. Nei ragazzi è Lorenzo Boschetti il primo classificato con un secondo ed un primo posto, dietro di lui Dante Romeo Marrero (3,2) e il terzo è Alessandro Caruso, che vince la prima prova ed è sesto nella seconda.

La gallery di Martina Orsini/FIV

classifiche su www.clubvelicocrotone.it

2 COMMENTS

  1. È impossibile pensare che uno sport governato da Eolo ci possano essere ombre di favoritismi.
    Basta pensare che giudici e concorrenti di questo nobile sport siano nella splendida manifestazione di Crotone siano legati da stetti rapporti di parentela. Nemmeno fosse il calcio ma nobile sport della vela.
    Ritengo la bellissima manifestazione macchiata da e manovrata dai soliti interessi di bottega. Tutto a danna dei giovanissimi atleti.
    c

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here