SHARE
Mitja Gialuz, Francesco Ettorre e Giulio Guazzini sul palco del Teatro del Mare durante la presentazione della Barcolana

Genova– “Obiettivo 2.000 barche. Dopo il Salone Nautico del rilancio e dell’ottimismo, una Barcolana da record sarebbe la conferma definitiva che in Italia si svolge il maggior evento velico al mondo”. Mitja Gialuz, il presidente della Società Velica Barcola Grignano, lo dice forte e chiaro: la Barcolana 2017, la numero 49, promette di essere ancora più bella, in attesa dei festeggiamenti per la numero 50 del 2018. L’appuntamento classico della seconda domenica di ottobre, quest’anno la Coppa d’Autunno cade il giorno 8 preceduta da una super settimana di eventi nella capitale d’Italia della vela, Trieste, è stato presentato questa mattina al Teatro del Mare del Salone Nautico. Sul palco, oltre a Gialuz, la presidente di UCINA Demaria, il presiodente FIV Francesco Ettorre con il giornalista RAI Giulio Guazzini a condurre.

Mitja Gialuz, Francesco Ettorre e Giulio Guazzini sul palco del Teatro del Mare durante la presentazione della Barcolana

Ieri la Barcolana era a Palazzo Chigi, per la presentazione al Governo. Il presidente Gialuz ha infatti presentato la Barcolana a Roma, alla presenza del Ministro per lo Sport Luca Lotti, della presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e del direttore di Rai Sport Gabriele Romagnoli.

“La Barcolana è un grande evento sportivo che ci permette di far conoscere l’Italia all’estero”, queste le parole del ministro per lo Sport Luca Lotti in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’evento. “Siamo convinti che con manifestazioni di questo tipo si vada oltre lo sport e sia giusto che ci si riconoscano tutte le istituzioni, perché’ sono eventi che parlano del Paese”, ha detto ancora il ministro. Lotti ha rimarcato anche il ruolo della Rai, che seguirà la Barcolana in qualità di Main Media Partner. Un lavoro fondamentale quello della televisione di Stato che, grazie alla sua presenza a Trieste nei giorni della manifestazione – come ha sottolineato il ministro – garantirà una copertura importante alla Barcolana, facendo raggiungere al grande pubblico la bellezza di un evento unico nel suo genere.

La presidente Serracchiani ha ricordato che, nell’edizione di quest’anno, la Barcolana ha ampliato il raggio d’azione oltre alla città di Trieste, organizzando eventi collaterali anche a Grado, Muggia e Monfalcone.

Dal palco del Salone Nautico, Mitja Gialuz ha ricordato come la Barcolana abbia aperto le iscrizioni proprio ieri e che l’obiettivo dichiarato è quello di superare per la prima volta le duemila barche iscritte. Ci sarà come al solito di tutto, dalle barche ipercompetitive a quelle di famiglia e di amici e a quelle impegnate in sfide particolari con il vicino di banchina o il compagno di circolo. “Avremo per esempio Gabriele e Furio Benussi, che parteciperanno con un 87 piedi (l’ex Morning Glory) in arrivo appositamente da Marsiglia per il team in rappresentanza di Portopiccolo (si chiamerà Spirit of Portopiccolo). Dall’altro lato alcuni dei più famosi velisti triestini hanno deciso quest’anno di partecipare con le barche di famiglia. Lorenzo Bressani lo farà con il Comet 850 di casa, Michele Paoletti con l’Alpa 7 del papà. Questo per dimostrare come la Barcolana sia davvero la festà di tutti, della città e di chiunque va per mare”.

Per la Barcolana sociale ci sarà il cat senza barriere di Andrea Stella, che nei giorni precedenti la regata ospiterà varie iniziative con associazioni del Friuli Venezia Giulia. La Barcolana dei Bambini avrà le sue molteplici iniziative. La Federazione Italiana Vela sarà per la prima volta direttamente protagonista, con i consiglieri federali equamente suddivisi su due Comet 58 messi a disposizione dal Cantiere del Pardo, su cui saliranno anche campioni come Ruggero Tita e Vittorio Bissaro, protagonisti dell’ultima Olimpiade e del Nacra 17 foiling.

Dal Salone Nautico alla Barcolana, la vela italiana arriva quindi in prima pagina. Si respira davvero un vento nuovo, e la copertuta televisiva a Trieste porterà davvero la vela nelle case di tutti gli italiani. Per arrivare ai duemila iscritti, bisogna pur cominciare e l’onore del primo iscritto è andato ieri a Gianfranco Lubiana con il suo Comet 12 “Pergama” dell’ASD Sistiana 89, che ha all’attivo ben 41 edizioni della Barcolana.

Trieste 21-09-2017 Barcolana 2017

Ieri alle 10 nella sede della Società Velica di Barcola e Grignano erano una decina gli armatori pronti a perfezionare la propria iscrizione: si sommano ai circa 400 pre-iscritti online, che a partire da aprile hanno prenotato il proprio posto in Barcolana. Per la prima volta, in questa edizione della regata, le iscrizioni sono state anticipate di una settimana: “Abbiamo scelto di allungare il periodo – spiega Gialuz – perché stiamo lavorando con impegno per aumentare il numero degli iscritti e permettere a più armatori possibili di accedere alla segreteria iscrizioni per tempo. Congratulazioni al primo iscritto, e un ringraziamento a tutti gli armatori che in questi giorni arriveranno a Barcola”.

Al solito Trieste sarà uno spettacolo. In dieci giorni si svolgeranno ben 347 eventi tra mare e terra. Impossibile mancare e “se ti iscrivi hai già vinto”, come dice lo slogan scelto per il 2017 dal team guidato da Gialuz, vera anima del definitivo decollo del miglior evento che l’Italia velico potesse desiderare.
www.barcolana.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here