SHARE
Il presidente di UCINA Carla De Maria

Genova– UCINA Confindustria Nautica risponde a Nautica iTaliana, che lo scorso 3 ottobre, per mano del suo presidente Lamberto Tacoli, aveva scritto una lettera pubblica alla Presidente di Ucina Confindustria Nautica Carla Demaria.

Il presidente di UCINA Carla De Maria

Nella sua lettera UCINA ringrazia Nautica Italiana per l’apertura al confronto e si dice pronta ad aprire i tavoli operativi sui punti principali del nuovo Codice della Nautica e sulle integrazioni a esso proposte da UCINA stessa.

Nello specifico si legge: “Attualmente, dopo la chiusura del Salone internazionale di Genova e la finalizzazione del nuovo Codice della Nautica con le integrazioni sulle quali UCINA ha ricevuto l’impegno del Ministro, gli argomenti
all’ordine del giorno sui quali stiamo lavorando, e pertanto siamo pronti ad aprire un confronto, sono:

– la Camera Arbitrale Specialistica del Mare e della Nautica, già deliberata e in fase di attuazione operativa;

– un piano strutturato di progetti di formazione per gli operatori a diverso titolo nel mondo della nautica (in fase avanzata);

– la predisposizione di modelli contrattuali al servizio delle piccole imprese operanti nel mondo della nautica (in fase avanzata);

– lo studio e la redazione di un Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro riservato alle imprese che operano prevalentemente nel mondo della nautica (in fase iniziale).

Naturalmente siamo disponibili a valutare le eventuali proposte di argomenti diversi che ci vengano presentate”.

Qui la lettera di UCINA:
Lettera Carla Demaria a Lamberto Tacoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here