SHARE

Las Palmas de Gran Canaria- Si avvicina il classico appuntamento con l’Atlantic Rally for Cruisers, la celebre ARC che porta anche quest’anno 270 yacht ad attraversare, spesso per la prima volta, l’Atlantico. La partenza della ARC classica (XXXII edizione, rotta diretta Las Palmas-Saint Lucia) è prevista per il 19 novembre, preceduta il 5 novembre dalla partenza dell’ARC + Cape Verde, con una settantina di barche iscritte che faranno rotta prima su Mindelo e poi su Saint Lucia (restart il 15 novembre).

Circa 1600 i velisti che affronteranno la traversata. Per molti sarà l’esordio in oceano. Sono 28 le nazioni di armamamneto delle barche e 40 le nazionalità presenti tra gli equipaggi. L’Italia partecipa quest’anno con una buona flotta di dieci yacht (Nove all’ARC e una all’ARC+ Cape Verde) ed è il settimo Paese come presenza all’ARC. In testa la Gran Bretagna con 62 yacht, seguita da Germania, Svezia e Francia. Sono 29 le barche iscritte nella divisione Racing, anche se quest’anno non si registrano presenze di racer puri.

La flotta italiana
A Noi, Grand Soleil 50, Ivan Romani, ARC 2017, I Cruising
Dew, Baltic 51, Luciano Binelli, ARC 2017, I Cruising
Duale, Hallberg Rassy 42F, Alberto Rudi, ARC 2017, I Cruising
Duffy, Felci 10.26, Enrico Calvi, ARC 2017, II Racing
Garbin2, Jeanneau Sun Odyssey 36, Andrea Bassi ARC 2017, I Cruising
KALU’ III, Jeanneau Sun Odyssey 49, Alfredo Bajo, ARC 2017, I Cruising
Never Say Never, Beneteau 57, Pierre Laurent Trial, ARC 2017 + Cape Verdes, I Cruising
Queen Bee, Jeanneau Sun Odyssey 49, Andrea Guidorzi & Arnaldo Aleotti, ARC 2017, I Cruising
Southern Star, Nauta 78, Andrea Calabria, ARC 2017, II Racing
Tugela, Swan 77, Giovanni Funis, ARC 2017, I Cruising

Fare Vela sarà a Las Palmas anche quest’anno per un reportage sulla partenza e sulle barche italiane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here