SHARE
Leg 01, Alicante to Lisbon, on board Vestas 11th Hour Racing. Photo by James Blake/Volvo Ocean Race. 26 October, 2017

Lisbona, Portogallo- Vestas resiste e anzi incrementa il suo vantaggio sugli inseguitori. Come previsto la tratta in poppa piena tra Porto Santo, doppiata nelle prime ore di giovedì, e il waypoint aggiunto dagli organizzatori si sta rivelando molto tattica, con i VO65 impegnati in un bordeggio con strambate per sfruttare al massimo la Vmg ideale obbligata dei VO65, sui 135° di True Wing Angle (TWA) con vento medio sui 12-16 nodi.

Le posizioni alle 21CET di giovedì- Vestas (in arancione) sembra in buona posizione per poter controllare la flotta prima del traverso finale fino a Lisbona

Vestas dovrebbe arrivare al waypoint intorno alle 23:30 CET per proseguire poi verso Lisbona, distante a quel punto 410 miglia.

Leg 01, Alicante to Lisbon, on board Vestas 11th Hour Racing. Photo by James Blake/Volvo Ocean Race. 26 October, 2017

Al rilevamento delle 21CET di oggi, Vestas è riuscita a portare il suo vantaggio su Mapfre a 17,3 miglia, circa un’ora e mezzo alle attuali velocità. Akzonobel segue a 19.4 miglia. Team Brunel, su cui regata il nostro Alberto Bolzan, chiude la flotta a 43,5 miglia, praticamente un pugno in faccoia per Bouwe Bekking che certo non si aspettava tale risultato.

Vestas vola, nonostante un problema a un tubo del ballast. Una connessione del serbatoio d’acqua utilizzato per contrastare l’inclinazione della barca si è rotto con la sentina che è stata conseguentemente inondata di 800 litri di acqua. L’equipaggio di Charlie Enright ha sgottato alla vecchia maniera con i classici buglioli e ha risolto il problema in poco tempo, con Vestas che ha ripreso la velocità target.

Il video dell’avaria:

L’equipaggio americano tiene e lo fa bene, con Mapfre e Team Akzonobel che spingono forte ma non riescono a ridurre la distanza. Considerando che tra il waypoint e l’arrivo a Lisbona si tratterà di una drag race al traverso con una bolina finale, a questo punto Vestas sembra in una solida posizione per aggiudicarsi la prima tappa della Volvo Ocean Race.

Leg 01, Alicante to Lisbon, day 05, on board MAPFRE. Photo by Ugo Fonolla/Volvo Ocean Race. 26 October, 2017

“Le condizioni sono piuttosto buone.” Ha detto il britannico Rob Geenhalgh da bordo di MAPFRE. “20 nodi di vento e facciamo circa 20 nodi di velocità, ma tutti sono veloci e hanno aria buona adesso… Questa corsa verso il waypoint è una questione di velocità. Noi ci siamo tenuti un po’ più a est, sperando di riuscire a ridurre il distacco entro le 10 miglia quando arriveremo al waypoint.”

Sabato l’arrivo a Lisbona.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here