SHARE
Sideral in testa lungo la costa di Gran Canaria

Las Palmas de Gran Canaria- Italiani protagonisti alla partenza della seconda tappa della Mini Transat, avvenuta alle 14CET di oggi a Las Palmas, Gran Canaria. Aria leggera da ENE con gran parte della flotta che ha issato subito Code Zero o gennaker in testa.

Sideral in testa lungo la costa di Gran Canaria

Andrea Fornaro su Sideral, tra i Proto, è riuscito a uscire bene dalla flotta e al rilevamento delle 15UTC era dato al comando, con un buon mezzo miglio di vantaggio su Erwan Le Mené e Ian Lipinski. Fornaro sta navigando al lasco mure a sinistra lasciando a sinistra la costa di Gran Canaria. Prima di piegare a SE occorrerà separarsi dall’isola, per evitare il classico cono d’ombra delle alte montagne di Gran Canaria (il Pico de las Nieves arriva a più di 1.900 metri).

Ottimo anche Ambrogio Beccaria, che alle 15UTC (le 16 italiane) era in testa ai Serie, con qualche decina di metri di vantaggio su Yannick Le Clech. 36esimo Andrea Pendibene e 48esimo Emanuele Grassi, rispettivamente a 1,5 e a 1,8 miglia da Beccaria.

Ambrogio Beccaria subito dopo la partenza

La strategia prevede adesso di scen dere verso la costa della Mauritania, dove pare sia presente un buon Aliseo sui 12-16 nodi, per podi dirigere su Capo Verde e da lì attraversare l’Atlantico con porua sulla Martinica.

Al rilevamento delle 18:00UTC (le 19 italiane) Andrea Fornaro sta spingendo forte verso sud e incontrerà per primo un buon flusso costante di Alieso di NNE. Ian Lipinski e Le Mene hanno preferito strambare due volte per restare più vicini alla rotta ortodromica, scelta che però li ha portati più vicini ai coni d’ombra delle Canarie.
Ambrogio Beccaria era dato al quarto posto, a un miglio dal leader Le Clech. Anche per Alla Grande Ambeco l’opzione di strambare per tenersi vicino all’ortodromica. Domani vedremo chi avrà avuto ragione.

La posizione alle 18:00UTC. IN rosso la posizione di Fornaro, che ha scelto di portarsi subito verso sud. A sinistra, a ridfosso della rotta ortodromica, il gruppo di Lipinski e Beccaria.

Cambio di percorso, cancello obbligatorio a Capo Vewrde
Nella zona tra le Bahamas e le Azzorre una saccatura potrebbe provocare una tempesta tropicale, a causa della temperatura dell’acqua che è molto alta e di alisei molto deboli.
Questa eventualità ha convinto la Direzione di Corsa della Mini Transat ad imporre un cancello obbligatorio tra due isole di Capo Verde: Santo Antao a Nord e Sao Vicente a Sud. Questo costringerà i concorrenti a non seguire la rotta più a Nord, dove il rischio di entrare nella zona della tempesta è molto alto.
Il percorso sarà quindi una via alternativa e più sicura, ed in termini di distanza la deviazione equivale a circa 200 miglia in più sulla rotta più breve.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here