SHARE
Andrea Fornaro alla partenza della seconda tappa. Foto Breschi

Martinica– Siamo alla fase decisiva della Mini Transat. Le diverse scelte tattiche dei leader, di fronte a una zona di aria perturbata e leggera posizionata proprio sulla rotta ortodromica per la Martinica, creano suspance e possibilità di variazioni in classifica. Anche Andrea Fornaro sembra aver scelto l’opzione di un compromesso tra ricerca della maggior pressione e non fare troppe miglia in più.

Andrea Fornaro alla partenza della seconda tappa. Foto Breschi

Sideral, brillante quarto tra i Proto dopo aver superato Romain Bolzinger (vittima probabilmente di un’avaria vistas la sua bassa velocità nelle ultime 12 ore) ha infatti strambato intorno alle 14UTC di oggi pomeriggio, seguendo la scelta già fatta dal terzo, il tedesco Riechers. I due stanno dirigendo adesso verso WSW. Scelta opposta per Lipinski e Koster, rispettivamente primo e secondo, che sembrano ormai intenzionati a passare a nord della zona perturbata.

Le posizioni alle 15UTC di mercoledì. Come si vede Fornaro (in rosso) ha strambato seguendo l’opzione di Riechers. Lipinski e Koster proseguono verso WNW. La meteo è quella delle 9UTC di giovedì 9 novembre. Si nota la zona perturbata posizionata sulla rotta ortodromica

Vedremo chi avrà avuto ragione, anche se la scelta di Fornaro pare avere delle buone chance. Alle 15UTC Sideral era quarto a 163 miglia da Lipisnki e a 55 da Riechers. La “leva” creata dalle strambate, unita alla presenza di zone instabili nell’Aliseo, aumenta l’incertezza con ancora circa 1.300 miglia da percorrere prima dell’arrivo in Martinica.

Nel frattempo Ambrogio Beccaria è ripartito da Mindelo già martedì sera, dopo aver effettuato la riparazione al bompresso, lanciandosi subito all’inseguimento della flotta dei Serie. Alle 15UTC era 49esimo a 527 miglia dal leader Erwan Le Draoulec ma c’è da scommetere che Alla Grande Ambeco recupererà presto molte posizioni, con ancora 1.900 miglia di Atlantico prima dell’arrivo.

Andrea Pendibene con Pegaso Marina Militare è 21esimo a 242 miglia dal primo, mentre Emanuele Grassi con Penelope è 40esimo a 334 miglia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here