SHARE

Anzio– Una giornata da incorniciare domenica scorsa per il 43° Campionato Invernale Anzio-Nettuno. Vento tra i 12 e 21 nodi di intensità da NW e mare quasi calmo, condimeteo perfette per lo svolgimento di due prove per l’Altura e J24 e tre per i Platu 25, grazie all’ottimo lavoro svolto dal Comitato di Regata presieduto da Mario de Grenet.

Nella flotta Altura in IRC 1 “Esprit 2” l’X-412 di Pierfrancesco Nardis (CV Fiumicino) si porta al comando (1,1,1,3) seguito dal nuovo Salona 41 di Luciana Fiumara (Nettuno Yacht Club) “Raggio di Sole 3” (4,2,2,1) e da ”Calipso”, il Fist 40 di Andrea Orestano (CV Roma) distaccato di un solo punto(2,3,3,2).

In IRC 2 sono gli Half Ton a dominare con “Pili Pili” il Farr 31 di Giorgio Martini (Nettuno Yacht Club) al comando (1,3,1,1), seguito da “Prydwen” lo Ziggurat 916 di Davide Castiglia (CVRoma) 2,1,1,2 i suoi parziali e da “Marlin Blu 2” il First 31.7 di Franco Cesarini (CVRoma) che si colloca al terzo posto (3,2,4,7).

In IRC Overall dopo 4 prove classifica molto corta con quattro barche in 4 punti, al comando “Esprit 2” seguito da “Pili Pili”, “da Raggio di Sole 3” e da “Calipso”.
In ORC Overall dominio di “Raggio di Sole 3” con quattro primi posti, seguito da “Esprit 2” e da “ Calipso”.

Torna come da tradizione la flotta dei Platu 25 ad Anzio con dieci barche e il solito acceso agonismo in acqua, dopo cinque prove guida la classifica “ Astragalo” di Marco Belcastro (RCCTR) seguito da “Nannarella” di De Martinis/Terra/Sanfrancesco (CV Vento Forte Pescara), al terzo posto “Cumadè” di Marco Belcastro (RCCTR).

La flotta J24 ha disputato il CVRoma J-24 Trophy, non valevole per il campionato Invernale, ciò per permettere a diversi armatori di regatare a Taranto per le selezioni al Mondiale. Dopo due prove vittoria di “Giuditta” di Riccardo Aleandri, al secondo posto “Don J” di Marco D’Aloisio (CV Roma) seguito da “Djke” la barca delle Fiamme Azzurre.

Il 43° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno è organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio,,dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione,della Half Ton Class Italia, della Sezione Velica di Anzio della Marina Militare, del Marina di Capo d’Anzio e del Marina di Nettuno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here