SHARE
Guido Gallinaro. Foto Renedo

Sanya, Cina– L’Italia vince il Nation’s Trophy dei Mondiali Giovanili di vela conclusisi oggi a Sanya, isola di Hainan, Cina. Si tratta del riconoscimento che va al Paese che ha ottenuto i migliori risultati medi tra tutte le classi. Per l’Italia si tratta del quarto successo agli Youth Sailing World Championship, complimenti al DT delle squadre giovanili FIV Alessandra Sensini e a tutti gli atleti presenti a Sanya. L’Italia precede Israele e USA.

Guido Gallinaro. Foto Renedo

Dopo l’Oro di ieri di Porro-Leoni nei 29er donne, l’Italia conquista altri tre podi: con Passamonti-Fava nel 420 donne, con Giorgia Speciale, argento negli RS:X donne dopo una serrata battaglia con la britannica Wilson, e con Guido Gallinaro, bronzo nei Laser Radial uomini, classe in cui l’oro va per la prima volta a un timoniere israeliano, Ben Hrosh. Gallinaro ha concluso secondo la nona e ultima prova conquistando quindi un terzo posto, risultato meritatissimo dopo che la squalifica di ieri in race 7 per una protesta perso gli aveva impedito di lottare per l’Oro.

Giorgia Speciale distrutta dalla fatica alla fine della prova decisiva che le è valsa l’argento. Foto Renedo

Nelle tavole la Speciale arriva seconda nell’ultima prova dopo un duello con la Wilson durato tutta la prova. le due concludono a pari punti e con gli stessi piazzamenti, con la britannica che prevale quindi solo per il successo nella prova finale.

Nel 420 ragazze Arianna Passamonti e Giulia Fava sono quarte nell’ultima prova e riescono a cogliere un ottimo bronzo dietro alle americane Cowles-Cowles e alle francesi Dornge-Orion.

Passamonti-Fava in 420

Nelle altre classi quarto Luca Di Tomassi negli RS:X uomini, sesti Zampiccoli-Chiste nei 29er uomini, ottava Federica Cattarozzi nei Laser Radial donne, decimi Ferraro-Orlando nei 420 maschili, ottavi Alessandro Cesarini e Flavia Saveriano nei Nacra 15.

Alessandra Sensini commenta entusiasta dalla Cina: “E’ stata un’ultima giornata intensa, bellissima! Proprio come lo scorso anno siamo riusciti a vincere il trofeo per nazioni. I ragazzi si sono comportati in maniera fantastica, avevamo chiesto a tutti loro di fare un lavoro di squadra e così è stato.

Personalmente l’ho vissuto come se fosse un momento agonistico, quindi ero proprio emozionata. Gallinaro ha regatato molto bene, ieri ha subito una protesta che secondo noi era un po’ ingiusta, ma ha reagito benissimo oggi, chiudendo con una regata eccezionale. Anche Giorgia ha disputato un’ultima prova fantastica, oggi non c’erano le condizioni ideali per lei e nonostante questo ha disputato una regata strepitosa. Anche le ragazze del 420 hanno reagito bene ad una prima giornata non bellissima, facendo poi molto bene, soprattutto oggi. Ultime, ma non per importanza, Margherita Porro e Sofia Leoni che hanno dominato nella classe dei 29er, in un campionato che si è svolto su un campo molto complesso. Le ragazze hanno dimostrato non solo di saper interpretare le condizioni, ma una grossa stabilità mentale. Voglio sottolineare che questo team naviga insieme solo da giugno, ed insieme hanno già vinto un Europeo ed un Mondiale!

La squadra era molto preparata, ma la vittoria è anche una questione di forza mentale e loro hanno dimostrato di averne.
Purtroppo il regolamento impone la presenza massima di tre tecnici per nazione, ma voglio ringraziare anche Mauro Covre, che ha seguito i Mondiali da casa tutte le notti garantendoci reperibilità, Luigi Bertini, Rule Advisor, che ci ha dato assistenza per le proteste e Pietro Zucchetti con noi del settore giovanile da pochi mesi.

Per noi dello staff vincere due volte consecutive è una soddisfazione enorme: confermarsi è sempre difficile. Voglio anche fare i complimenti agli allenatori di tutti i Circoli e ai Circoli stessi. Credo nel lavoro di squadra e se si lavora insieme i risultati arrivano”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here