SHARE

Anzio– Con una prova per tutte le classi si conclude la I Manche del 43° Campionato Invernale Altura e Monotipi Anzio-Nettuno. La giornata è stata caratterizzata da vento debole e variabile proveniente da Nord e onda residua della burrasca del giorno precedente, condizioni che hanno messo a dura prova tattici e timonieri.

Foto di Filippo Agnelli

Nella flotta Altura la regata è stata accorciata alla seconda bolina, in IRC 1 ed in ORC vince “Raggio di Sole 3” il Salona 41 di Luciana Fiumara con a bordo il velaio Antonio Incarbona autore di un bel duello con il First 40 “Calipso” di Andrea Orestano giunto secondo, al terzo posto “Meridiana “ il Salona 41 di Sergio Liciani.

In IRC 2 ottima prova di “Marlin Blu 2 “il First 31.7 di Franco Cesarini che prevale sul Farr 31 “Pili Pili “ di Giorgio Martini e conquista il primo posto in IRC Overall, al terzo posto “Prydwen” di Davide Castiglia.

Ecco i vincitori della prima manche nella flotta Altura dopo sei prove:

IRC 1 : “Esprit 2” X412 di Pierfrancesco Nardis

IRC 2: “Pili Pili” Farr 31 di Giorgio Martini.

ORC: “Raggio di Sole 3” Salona 41 di Luciana Fiumara

Nella flotta J24 vittoria di giornata per “Nuvola”, la barca del’ equipaggio del Centro Sportivo Agonistico della Marina Militare con al timone Ignazio Bonanno, al secondo posto “Alba Chiara” di Stefano Venturi, al terzo “Pelle Nera” di Paolo Cecamore.

Il vincitore della I Manche dopo cinque prove è “Pelle Nera” di Paolo Cecamore (Circolo della Vela di Roma) con al timone il tre volte Campione Mondiale Soling, l’ungherese Farkas Litkey.

Nella flotta Platu 25 vittoria di giornata per “Cumadè” di Marco Belcastro, al secondo posto “Astragalo” di Alberto Cappiello, al terzo “Masquenada” di Simona Zirano.

Vince la Manche “Astragalo” di Alberto Cappiello”

Tutti in acqua il 14 gennaio 2018.

Il 43° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno è organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal  Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio,,dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione, della Half Ton Class Italia, della Sezione Velica di Anzio della Marina Militare, del Marina di Capo d’Anzio e del Marina di Nettuno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here