SHARE
La partenza della Rolex Sydney Hobart. Foto Borlenghi/Rolex

Aggiornamento– E’ stato Black Jack (l’ex Esimit Europa) a uscire per primo dalle Sydney Heads, dopo un apassionante duello con LDV Comache. Le condizioni di vento leggero e onda corta, in gran parte dovuta all’enorme flotta di barche spettatori presente, hanno favorito Black Jack, che ha potuto issare per primo il Code zero e iniziare la discesa della costa del Nuovo Galles del Sud.

La partenza della Rolex Sydney Hobart. Foto Borlenghi/Rolex

Da segnalare una protesta ci James Spithill, timoniere di LDV Comanche, contro Wild Oats XI per una virata ritenuta troppo vicina.

Non appena la flotta i è allontanata dalla costa e ha agganciato il vento da NNE, però, LDV Comanche ha preso la testa facilmente nell’andatura al lasco e, alle 21:30 locali (le 11:30 CET) aveva 9 miglia di vantaggio su Wild Oats XI con 467 miglia ancora da percorrere per Hobart. Al momento ci sono forti probabilità che il record della regata sia battuto.

Mascalzone Latino naviga al 16esimo posto in reale, a 526 miglia dall’arrivo. In Handicap IRC overall è al momento 16esimo.

Sydney, Australia– Grande attesa per l’edizione 2017 della Rolex Sydney to Hobart, che scatta alle 13 ora locale del Boxing Day, quando in Italia saranno le ore 3 del 26 dicembre. La partenza, a cui assisteranno non meno di 600.000 persone tra la Baia e le Sydney Heads, sarà trasmessa in diretta a partire dalle 12:30 (le 2:30 italiane) anche sul web dal network Seven 

Un avvenimento iconico dello sport australiano, che quest’anno assume dimensioni ancora più imortanti per la presenza di quattro supermaxi da 100 piedi. Per l’Italia grande attesa per la prova del Cookson 50 Mascalzone Latino, che Vincenzo Onorato ha voluto portare quest’anno alla più dura regata d’altura al mondo.

Con le sue 628 miglia da Sydney alla Tasmania attraversando il temibile Stretto di Bass, la Hobart ha infatti un fascino inimitabile tra le grandi classiche dell’altura internazionale. Sono 102 le barche iscritte a questa edizione.

Per i line honour sarà battaglia tra i quattro supermaxi: Wild Oats XI, Black Jack, InfoTrack e LDV Comanche. Per la vittoria overall in handicap IRC, che assegna l’ambita Tattersal’s Cup, sono molti i pretendenti, sopratutto nella fascia tra 45 e 60 piedi, tra cui appunto anche Mascalzone Latino.

ML alla 2017 Volvo Hong Kong to Vietnam Race

Il Cookson 50 blu, che regaterà alla Hobart senza il suo armatore-timoniere Vincenzo Onorato, verrà affidato a Matteo Savelli, che verrà supportato da un afterguard composto da Adrian Stead, Lorenzo Bressani e Flavio Favini, Ian Moore (navigatore), Stefano Ciampalini, Gaetano Figlia di Granara e Timothy Burnell (trimmer), Leonardo Chiarugi (randista) mentre a prua, oltre al neo-esordiente tasmaniano Justin Clougher e, dopo tanti anni di assenza, tornerà a bordo anche Alberto Fantini. Sempre presente anche il coach e sail designer Marco Savelli.

Le condimeteo previste fanno ipotizzare una rapida traversata, con possibilità di record, attualmente appartenente a Perpetual LOYAL, in un giorno, 13 ore, 31 minuti e 20 secondi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here