SHARE
Mapfre nella bonaccia oggi, sullo sfondo si intravede Dongfeng

Isole Salomone– La grande bonaccia dei doldrum del Pacifico sta rimescolando le carte nella quarta tappa della Volvo Ocean Race. Oggi è la giornata dell’attesa… quella di una qualsiasi refola che possa spingere in avanti i VO65. Le velocità nella serata di oggi (le 8 CET) sono ridicole, tra uno e due nodi per tutti. In questa lotteria in testa è passato Turn the Tide on Plastic, a 3.303 miglia da Hong Kong e con 2,8 miglia su Vestas e 5,3 su Akzonobel.

Mapfre nella bonaccia oggi, sullo sfondo si intravede Dongfeng

Tali parziali, però, non hanno nessun valore, visto che conta molto di più il posizionamento (TTTOP è la barca più a ovest, più vicino all’ortodromica diretta, e Mapfre quella più a est, teoricamente più vicina al nuovo vento) e la distanza dal  vento dell’Emisfero Nord, che al momento è ancora a circa 250 miglia, appena a sud dell’Equatore, con le prime raffiche che dovrebbero presentarsi verso i 2° Sud (la flotta si trova oggi a 6° 30′ Sud). Chi lo prenderà per primo scatterà in testa verso le Filippine.

Le posizioni alle 7UTC di oggi. Il nuovo vento si trova circa 250/300 miglia a nord della flotta

Lo slalom tra le nuvole a caccia di raffichette è estenuante. “La situazione è appena cambiata totalmente.” Ha detto Luke Molloy da bordo di team AkzoNobel. “Vestas, MAPFRE, Dongfeng e Azko sono tutti vicinissimi, e TTOP non è tanto indietro. Sono momenti forti, nelle prossime ore si potrebbe vincere o perdere la tappa.” Tom Johnson di Vestas 11th Hour Racing ha aggiunto: “Tutti hanno avuto la possibilità di portarsi in testa, in questo gruppetto. Dobbiamo fare la chiamata tattica giusta, prendere la nuvola giusta, prendere il salto giusto, è tutta da giocare.”

Il video della grande bonaccia delle Salomone dal drone di Mapfre:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here