SHARE
Federico Colaninno, classe Finn, uno degli Under 25 che usufruiranno delle Borse di Studio FIV. Foto Wenk/CVCP

Ostia– La mancanza di seconde linee, subito dietro ai membri delle squadre olimpiche, è stato, dalla chiusura del CPO di Livorno ormai tre lustri fa, uno dei punti critici della vela italiana. I costi di una campagna, la mancanza di mezzi e la poca attenzione sui gruppi B e C, alla fine scoraggiavano ragazzi e ragazze che potenzialmente avrebbero potuto far bene e che venivano da ottimi risultati nella vela giovanile, settore in cui negli ultimi dieci anni la vela italiana ha raccolto molto, salvo poi perdere molti nomi sulle ripide pareti della piramide olimpica.

La FIV sta ora cercando di risolvere questo problema, con l’adozione di un piano di borse di studio sportive, destinate agli atleti under 25 più promettenti e che consenta loro di proseguire in un piano di allenamenti condivisi.

Alessandra Sensini e Michele Marchesini al Porto di Roma per la consegna delle Borse di Studio

Al Porto Turistico di Roma è iniziato oggi il tour dei Direttori Tecnici FIV Alessandra Sensini e Michele Marchesini e del preparatore fisico Luca Parisi per la consegna delle Borse di Studio di Aiuto Territoriale, assegnate appunto all’interno del progetto di Sviluppo del Territorio varato dal 2017 dal Consiglio Federale.

Sono state settanta le domande pervenute da tutta Italia. Fra queste ne sono state scelte 24, per equipaggi Under 25 che riceveranno un contributo economico di massimo 5000 € per i singoli e 7500 € per i doppi ed un supporto da parte dello staff tecnico federale che affiancherà i coach dei Circoli nel monitoraggio degli atleti che si sono da poco avvicinati all’attività delle classi olimpiche.

Ciascun atleta riceve un orologio GPS Garmin Forerunner, di supporto per la preparazione fisica, e un sistema tracker Metasail per le attività in acqua, che si interfacciano con una piattaforma online per il monitoraggio dell’attività sportiva.

Adesso al lavoro e… se son rose fioriranno.

Federico Colaninno, classe Finn, uno degli Under 25 che usufruiranno delle Borse di Studio FIV. Foto Wenk/CVCP

Le borse di studio sono andate a:

Federico Colaninno (Finn, Yacht Club Gaeta),

Chiara Antonetti (Laser Radial, Tognazzi MV),

Lorenzo Dattilo (Laser STD, Tognazzi MV),

Matteo Iovenitti (Laser STD, Tognazzi MV),

Maddalena Minasi (Laser Radial, Tognazzi MV),

Tommaso Maglione (RS:X M, RYCC Savoia),

Matteo Celon (Laser STD, FV Malcesine),

Pietro De Luca (Laser STD, FV Malcesine),

Angelo Bonaiti (Laser STD, CV Bellano)

Giovanni Saccomanni (Laser STD, CDV Venezia),

Maria Vittoria Marchesini – Cecilia Fedel (470 F, SVBG – Sirena CNT),

Francesca Russo Cirillo – Alice Linussi (470 F, SVBG),

Luca Lorenzoni (Laser STD, SVO Cosulich),

Pietro Ranotto (Laser STD, YC Italiano),

Edoardo Campoli – Lorenzo Cianchi (49er, CN Marina di Carrara),

Enrica Shimu (RS:X F, WSCC Cagliari),

Sean Albert Cuomo (Laser STD, CV Crotone),

Ciro Basile (Laser STD, CV Bari),

Pietro Da Frenza (Laser STD, CV Bari),

Angelo Ostuni (Laser STD, CV Bari),

Marco e Luca D’Arcangelo (470 M, LNI Bari),

Claudio Natale (Laser STD, CV Portocivitanova),

Virginia Mazza (Laser Radial, P. Vera Bellariva),

Giacomo Musone (Laser STD, CN Rimini),

Federico Fregni (Laser STD, CN Rimini).

Lo schema della nuova organizzazione FIV per la vela giovanile e preolimpica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here