SHARE

Hong Kong- Maserati Multi 70, con l’equipaggio guidato da Giovanni Soldini, è partito alle 10:43 UTC di oggi (poco dopo il tramonto ora locale di Hong Kong) per iniziare il tentativo di record sulla rotta Hong Kong-Londra. Tempo da battere i 41 giorni 21 ore e 26 minuti stabilito nel 2008 dal maxi catamarano di 32 metri Gitana 13.

Per riuscirci Soldini e compagni (Guido Broggi, Alex Pella, Olivier Herrera e Sebastien Audigane) dovranno arrivare sotto al Ponte Queen Elizabeth II, all’estuario del Tamigi, entro le ore 08:09 del prossimo primo marzo 2018.

Maserati Multi 70 poco prima della partenza da Hong Kong

Lungo 13.000 miglia, seguendo la rotta ortodromica più breve passando per il Capo di Buona Speranza, il percorso della Hong Kong-Londra, la vecchia Rotta del Te dei clipper, inizia con la discesa del Mar Cinese meridionale.

“La situazione meteo è stata molto instabile questi ultimi giorni”, spiega Pierre Lasnier, il routeur del team che seguirà il record da terra, “si è chiarita un po’ con gli ultimi modelli. Partendo oggi, Maserati Multi 70 ha la quasi sicurezza di trovare un vento medio da Nord Est tra i 17 e i 18 nodi di intensità per i prossimi tre giorni, abbastanza per scendere fino a 5°N, quindi sotto la punta meridionale del Vietnam. Non sarà però possibile fare rotta diretta, bisognerà bordeggiare con il vento in poppa per scendere verso Sud.”

L’equipaggio di Maserati Multi 70

“Finalmente siamo partiti”, dichiara Giovanni Soldini, lo skipper di Maserati Multi 70. “E’ stato difficile prendere questa decisione perché la situazione meteo non è ideale ma non vediamo altre possibili finestre utili nei prossimi giorni. Dal punto di vista tecnico, al momento all’Equatore c’è una bolla senza vento che dovremo attraversare. Speriamo che le condizioni cambino una volta arrivati lì e siano clementi con noi. I primi giorni faremo il possibile per rimanere in acque profonde, però c’è più vento sotto costa, vicino al Vietnam, quindi cercheremo di trovare compromessi fra la necessità di andare veloce e l’attenzione alle miriadi di reti e barchette dei pescatori locali che non hanno neanche le luci di via. La barca è pronta, noi siamo carichi e cercheremo di dare sempre il nostro meglio.”

Stesso entusiasmo e voglia di navigare nelle parole dello spagnolo Alex Pella che, pur avendo navigato su Maserati Multi 70 durante parecchi trasferimenti, gareggia per la prima volta a bordo del trimarano: “Siamo tutti super felici e motivati, i periodi di stand by sono sempre complicati e stressanti, soprattutto a Hong Kong, lontani da casa. Ora ce la metteremo tutta!”

Per seguire in diretta la sfida, visitate la cartografia su maserati.soldini.it/cartography/

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here