SHARE

Cape Town, Sud Africa- Maserati Multi70 ha doppiato Capo di Buona Speranza oggi alle ore 12.20 UTC (le 13.20 in Italia) dopo 16 giorni, 1 ora e 37 minuti di navigazione. Il vantaggio sul tempo record è di 717 miglia alle 22:05 CET di sabato sera.


L’atterraggio sul Sudafrica è avvenuto qualche ora prima, all’alba, dopo una notte passata a combattere con venti leggeri, nei pressi di Capo Agulhas, punta più australe del continente africano che per convenzione geografica segna il limite tra gli oceani Indiano e Atlantico. Appena scapolata la punta, Giovanni Soldini e gli altri quattro membri dell’equipaggio (Guido Broggi, Sébastien Audigane, Oliver Herrera Perez e Alex Pella) hanno ritrovato un vento teso favorevole per doppiare Capo di Buona Speranza, giro di boa non solo simbolico a metà strada tra Hong Kong e Londra.

“È una bellissima giornata, c’è sole e vento. Siamo molto contenti di arrivare qui a oltre metà strada in soli sedici giorni. Ottima media, ottima navigazione, ottima barca, ottimo equipaggio. Speriamo di continuare così”, racconta Giovanni Soldini.
Nel 2008 Lionel Lemonchois e il suo equipaggio hanno impiegato 21 giorni per doppiare Capo di Buona Speranza.

Inizia ora la risalita del Sud Atlantico: 3.000 miglia da Capo di Buona Speranza fino all’Equatore, 6.000 miglia per arrivare a Londra. Nei prossimi giorni, la situazione meteo dovrebbe permettere a Maserati Multi70 di sfruttare un vento da Sud per risalire verso Nord al largo della costa occidentale dell’Africa e raggiungere la fascia degli alisei da Sud Est a partire da 20° S.

Partito lo scorso 18 gennaio da Hong Kong, il trimarano Maserati Multi 70 (lungo 21,20 metri) deve tagliare la linea di arrivo sotto il ponte Queen Elizabeth II sul Tamigi prima del 1 marzo per battere il record stabilito nel 2008 da Lionel Lemonchois con il maxi catamarano di 32,50 metri (41 giorni, 21 ore e 26 minuti).

Per seguire in diretta la sfida, visitate la cartografia su maserati.soldini.it/cartography/

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here