SHARE
Vestas caricato sul cargo per Auckland

Hong Kong– Vestas 11th Hour deve rinunciare alla sesta tappa della Volvo Ocean Race. La riparazione alla prua in seguito alla tragica collisione nelle fasi finali della Leg 4, che costò la vita a un non mai comunicato pescatore cinese, si è rivelata più complessa del previsto e il team ha così deciso di spedire la barca ad Auckland saltando così la tappa da Hong Kng alla Nuova Zelanda che parte il 7 febbraio.

Vestas caricato sul cargo per Auckland

“Insieme ai nostri colleghi della Volvo Ocean Race e agli altri team in regata, vogliamo fare le nostre sincere condoglianze a tutti coloro che sono stati coinvolti nell’incidente.” Ha dichiarato Mark Towill di Vestas 11th Hour Racing. “Ora con una barca seriamente danneggiata e con nuove sfide da affrontare, dobbiamo verificare i passi necessari per poter tornare in gara.”

“Grazie al supporto e alla collaborazione dei nostri partner, della Volvo Ocean Race e di tutto il nostro gruppo siamo stati in grado di comporre un team di esperti per vedere quali siano le nostre opzioni per rientrare in regata.” Ha aggiunto Charlie Enright.

La sfida del danno, e gli stretti standard imposti dalle regole di monotipia del Volvo Ocean 65 e il calendario agonistico ci hanno lasciato poco tempo e dunque abbiamo concluso che le riparazioni non avrebbero potuto essere fatte a Hong Kong. La sola opzione fattibile era spedire la barca e le attrezzature in Nuova Zelanda prima della partenza della flotta della Volvo Ocean Race e fare le necessarie riparazioni ad Auckland. Ciò include costruire una nuova sezione di prua presso Persico Marine in Italia, in conformità alle regole della classe Volvo Ocean 65, che dovrà anch’essa essere spedita in Nuova Zelanda.

Il team spera di poter concludere i lavori durante lo stopover di Auckland, in tempo per le regate costiere e per la partenza della Leg 7 verso Itajaí, in Brasile, che è in programma per il 18 marzo.

L’equipaggio di Vestas 11th Hour Racing sarà presente ad Auckland per monitorare i lavori di riparazione e cominciare a allenarsi a terra prima della Leg 7. Vestas 11th Hour Racing continuerà a fornire aggiornamenti man mano che saranno disponibili.

Ricordiamo che lo sponsor Vestas, con un’altra barca e altro team, dovette saltare anche alcune tappe della scorsa edizione della VOR in seguito alle riparazioni necessarie dopo che la barca aveva colpito l’atollo di Cargados Carajos Shoals a nord delle Mauritius.

Sull’inchiesta legata alla collisione che causò l’affondamento di una barca da pesca cinese, e la conseguente morte di un pescatore, ancora non filtra nulla dalle autorità locali e dalla VOR.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here