SHARE

Riva del Garda- Va a Marco Gradoni, campione del mondo in carica, il Meeting dei record Oprimist alla Fraglia Vela Riva del Garda. Una splendida giornata di sole ha permesso una memorabile conclusione della XXXVI edizione del Meeting del Garda Optimist, che quest’anno ha segnato il record assoluto di presenze con 1374 iscritti, provenienti da 33 paesi. Dopo tre giorni di tempo variabile o molto perturbato, e vento quasi sempre abbastanza leggero, domenica – giornata conclusiva della manifestazione organizzata dalla Fraglia Vela Riva in sinergia con Riva del Garda Fierecongressi, si è potuto ammirare un paesaggio magnifico arricchito della presenza in acqua di quasi 1400 velette, animate da giovanissimi velisti dai 9 ai 15 anni.

Fraglia Vela Riva 2018

Fraglia Vela Riva 2018

CADETTI (305)
Concluse in tutto 6 regate sia per i cadetti, che per gli juniores con la soddisfazione di vedere tra i più piccoli una doppietta firmata Fraglia Vela Riva: vittoria per Mosè Bellomi e Manuel De Asmundis sono riusciti a concludere rispettivamente al primo e secondo posto, dopo una serie di regate davvero appassionanti. Protagonista di questa sfida fino all’ultimo metro anche la prima femmina, Clara Lorenzi (CN Bardolino), terza assoluta davanti a Lorenzo Ghirotti (Fraglia Vela Malcesine). I primi tre hanno lottato fino all’ultima regata, finita proprio come nella classifica generale, con il terzetto nell’ordine. Quinto assoluto l’ungherese Kis-Szölgyémi, sesto il croato Pettener, settimo lo svizzero Lars Dittel, ottavo Vos Manuel Henk (FVMalcesine), nono Niccolò Pulito (Tognazi Marine Village) e decimo il danese Wolff. Undicesima assoluta e seconda femmina la norvegese Dokrød, che ha preceduto sul podio di categoria l’altra italiana Aurora Ambroz (JCCupa).

JUNIORES
Gli juniores sono riusciti a ben recuperare le prove mancanti: peccato solo non essere riusciti a regatare con una gold fleet, che avrebbe visto a confronto diretto i migliori. Le due batterie rimaste indietro sabato per calo di vento hanno compromesso di raggruppare i primi 178 in un’unica finalissima. In ogni caso domenica si è riusciti a regatare sia la mattina con il vento da nord, che il primo pomeriggio con il vento da sud, entrato inizialmente con una bella intensità. Vincitore assoluto il campione del mondo in carica Marco Gradoni (Tognazzi Village), che con un’infilata di primi si è imposto con 5 punti di vantaggio sull’altro romano (CDV Roma) Davide Nuccorini, in costante crescita tecnica. Il lettone Martins terzo con 6 punti di distacco da Nuccorini. Tripletta tedesca tra le femmine con Schlüter e Barth prima e seconda, rispettivamente quinta e settima in generale. Terza Catharina Schaaff. Prima delle italiane Maria Vittoria Arseni, quinta di categoria, già vincitrice lo scorso anno tra i cadetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here