SHARE
Tita-Banti a Palma. Foto Renedo

Palma di Maiorca- Autorevole vittoria per Ruggero Tita e Caterina Banti al Trofeo Princesa Sofia di Palma nei Nacra 17. I campioni europei in carica hanno ottenuto nelle ultime tre prove di oggi un ottimo 1-4-3 che li collaca in testa alla flotta, con ben 34 punti di vantaggio sui secondi, i britannici Saxton-Boniface, prima della Medal Race di domani riservata ai migliori dieci. Il che significa che Tita-Banti non potranno più essere raggiunti e che quindi vincono il sempre importantissimo Trofeo Princesa Sofia con un giorno d’anticipo. Un’ulteriore conferma del livello raggiunto dall’equipaggio delle Fiamme Gialle/Aniene.

Tita-Banti a Palma. Foto Renedo

I due azzurri scenderanno in acqua domani per provare a conquistare il Trofeo assoluto, che va all’equipaggio con il miglior punteggio tra tutte le classi.

From the 30th of March to the 7th of April the bay of Palma in Mallorca (Spain) hosts the 49th Trofeo Princesa Sofia Iberostar, one of the most important Olympic sailing regatta in the world. Around 1,200 sailors from 64 nations take part in the event this year, in the largest edition in history. Image free of rights for editorial use. © Tomás Moyá / Trofeo Princesa Sofía Iberostar

In Medal Race nei Nacra 17 anche Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi, ottimi quinti dopo il 5-19-12 di oggi al termine di una regata di alto livello che conferma i recenti progressi con vento leggero e medio.

Bressani-Zorzi in foiling a Palma. Fotoi Renedo

Gabriele Bruni, tecnico del catamarano olimpico dichiara: “Sono molto contento per la grande prova di maturità che hanno dimostrato Ruggero e Caterina tutta la settimana, sono stati molto consistenti in ogni momento della regata, davvero una grande prova di esperienza per loro che hanno saputo sostenere la tensione di un evento importante. Stamattina andavano in acqua con 7 punti di vantaggio su Saxton/Bonaface, e nonostante la giornata non partisse bene per il vento che saltava e quindi con un campo insidioso, erano tranquilli. Hanno regatato controllando gli inglesi, ma anche facendo la loro regata, soprattutto dopo prima prova in cui loro hanno vinto e Saxton/Boniface hanno scartato un 18esimo posto, appunto per un salto di vento. Sono molto contenti e cmq non è finita qui, domani vogliono provare a vincere il Trofeo Princesa Sofia con la Medal Race”.

La vela italiana conquista la Medal Race anche negli RS:X donne, con Flavia Tartaglini (8-27 oggi) che partirà da terza.

Sfuma invece per una posizione la Medal per Alessio Spadoni nei Finn (oggi 10-42), che conclude undicesimo. Per il triestino si tratta comunque del miglior risultato dal suo passaggio al Finn in questa campagna olimpica e un buon segnale in vista dei prossimi Mondiali di Aarhus.

Nelle altre classi nessun italiano si è avvicinato alla Medal Race.

Questi i leader nelle varie classi e i piazzamenti degli italiani in Gold:

Finn 1.Scott (GBR), già sicuro della vittoria; 11.Spadoni; 53.Colaninno

Laser 1.Wearn (AUS), già sicuro della vittoria; 19.Coccoluto; 53.Gallo; 54.Planchesteiner; 57.Musone; 61.Saccomanni

Laser Radial 1.Rindom (DEN), già sicura della vittoria; 19.Zennaro; 36.Floridia; 41.Albano

49er 1.Fletcher Scott-BIthell (GBR); 18.Plazzi-Tesei; 20.Crivelli Visconti-Togni; 21.Sibello-Cavalli;

FX 1.Bekkering-Duetz (NED); 21.Raggio-Germani;

Nacra 17 1.Tita-Banti, già sicuri della vittoria; 5.Bressani-Zorzi; 19.Ugolini-Giubilei; 20.Bissaro-Frascari

470 M 1.Belòcher-Ryan (AUS), già sicuri della vittoria

470 F 1.Kondo-Yoshokia (JPN)

RS:X M 1.Giard (FRA); 25.Camboni; 26.Evangelisti; 31.Ciabatti; 39.Cangemi

RS:X F 1.De Geus (NED); 3.Tartaglini; 16.Maggetti; 27.Fanciulli

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here