SHARE
La partenza. Foto Ferrieri

Riva di Traiano- Partita finalmente nella serata di lunedì la Garmin Marine Roma per 2. Dopo il rinvio e una giornata in cui il maltempo ha colpito duro su tutto il Tirreno e in particolare sul Lazio, Riva di Traiano ha regalato alla “Roma” un tramonto bellissimo, con uno squarcio di sole tra le nuvole che ha illuminato proprio la linea di partenza.
In porto l’adrenalina era a mille. Oltre trenta ore di attesa sono state snervanti e le facce in banchina erano tese. I solitari, con i motori piombati già dal giorno prima, avevano l’incognita dell’uscita con un’onda che superava i due metri ed è stata decisiva l’opera degli ormeggiatori di Riva di Traiano, che hanno trainato fuori le barche.

La partenza. Foto Ferrieri

La partenza è avvenuta puntuale: alle 18:30 per i solitari e alle 18:45 per il resto della flotta con un mare formato, un’onda che finalmente era scesa sotto i due metri e un vento di 12 nodi da SSW.

A poche miglia dalla partenza la flotta dei solitari è guidata da Enel Green Power di Andrea Fantini, che procede a 6.3 nodi con prua 169°. Alberto Bona, insieme a Oris D’Ubaldo, su GS 34 Aigylon guida la flotta dei “per 2”, filando a 6.2 nodi prua 159°. Nella “per Tutti”, il Cookson 50 Endlessgame con a bordo come skipper Gabriele Bruni e navigatore Stefano Pelizza, guida la flotta con una scelta un po‘ più sottocosta (138°) a 6.8 nodi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here