SHARE

Livorno– Si è conclusa oggi pomeriggio con un Primo Maggio di regate sotto la pioggia e con la classica seducente premiazione in Accademia Navale, la seconda edizione della “Settimana Velica Accademia Navale e Città di Livorno”, evento che sta facendo finalmente rinascere i fasti di quello che fu il Trofeo Accademia e Città di Livorno. Alla manifestazione hanno partecipato 23 Nazioni, 600 imbarcazioni, 1000 regatanti e 9 circoli velici impegnati in 15 classi di regate. La parte del leone l’hanno fatta gli Optimist, con ben 405 iscritti per la tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport.

Foto Accademia Navale

I premi sono stati consegnati dal Sindaco di Livorno Filippo Nogarin, dal Comandante dell’Accademia Navale Contrammiraglio Pierpaolo Ribuffo e dal Presidente del Comitato Circoli velici di Livorno Andrea Mazzoni.

Gli atleti delle Accademie Militari estere hanno raggiunto anche quest’anno la città di Livorno per disputare la “Naval Academies Regatta”, adottando il format della Lega Italiana Vela: regate brevi, a batterie di otto derive monotipo Tridente 16, con avvicendamento in mare degli equipaggi. Vittoria di Italia 2 davanti a Messico e Italia 1.

Il maxi My Song, dopo aver vinto in reale, ha vinto anche in compensato IRC (secondo il Tripp 40 Striptease di Serranò e terzo Pegasus di Boerio) e ORC (secondo il First 44.7 Argo di Manfredi e terzo Streiptease) la prima edizione della Regata d’altura dell’Accademia Navale, una sfida lunga 604 miglia nautiche percorsa in cinque giorni, coprendo la tratta Gorgona, Porto Cervo, passando per le isole del Giglio e Palmarola, con ritorno a Livorno.

Grinta e voglia di vincere nella regata Classe J24 che ha visto il successo di “La Superba” del centro velico di Napoli della Marina Militare.

Vento a favore per la regata classe Laserbug (vittoia di Cassanmagnago) e per la seconda tappa del Circuito Nazionale Classe Winsdsurfer (vince Andrea Marchesi), con atleti provenienti da tutta Italia.

Grande successo per la prima tappa del Trofeo Kinder classe Optimist dedicata ai giovanissimi timonieri dagli 8 ai 14 anni. Negli Juniores (216 iscritti) netta vittoria, con tutti primi nelle cinque prove disputate, per il campione del mondo in carica Marco Gradoni, che ha preceduto Leonardo Bonelli e Alex Demurtas. Tra i 194 Cadetti successo di Mosè Bellomi.

Optimist a Livorno. Foto Taccola

Tradizione ed eleganza nelle acque livornesi con la Regata delle Vele d’Epoca. Successo per Margaret di Baldi che ha preceduto Ojalà II di Susa Carol Holland e Artica II della Marina Militare. Negli Spirit of Tradition si impone lo Swan 36 Josian.

Attenzione anche quest’anno alle gare riservate ai diversamente abili con le classi 2.4 (vittoria per Pasquale Lapera) e Martin 16 (Vincono Finocchio-Brotini). Nei Modelvela Marblehead vittoria per Elio Cavallo.

La Settimana Velica è stata anche solidarietà: la Fondazione Francesca Rava è infatti beneficiaria di una parte delle quote di iscrizione alle regate, destinata a sostenere il programma di aiuto ai bambini con disabilità.

Anche questa edizione è stata caratterizzata da numerose iniziative di promozione del mare tra le quali il convegno nazionale sulla tutela dell’ecosistema marino in collaborazione con Marevivo, e il concorso artistico “Il mare e le Vele” organizzato con il quotidiano “Il Tirreno”.

Tra gli eventi della Settimana Velica Internazionale, il coloratissimo Laboratorio di Aquiloni per bambini in Terrazza Mascagni; la Ciclovela, una pedalata lungo i campi di regata lungo un percorso pianeggiante di 11 chilometri; il concorso di eleganza organizzato presso Marina di Cala de’ Medici che ha raccolto appassionati di vela, auto d’epoca e vini; la rievocazione della corsa motoristica Piombino–Livorno con vere auto d’epoca risalenti ai primi del ‘900 e la possibilità di visitare Nave Italia che è rimasta ormeggiata nel porto di Livorno dal 21 al 29 di aprile.

www.settimanavelicainternazionale.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here