SHARE

Trieste– E’ iniziato con una giornata senza prove valide lo Star Eastern Hemisphere Championship 2018, organizzato a Trieste dallo Yacht Club Adriaco. Tutto quin di rimandato a domani. Il vento davvero capriccioso di oggi ha impedito al Comitato di Regata di far disputare alla flotta di 67 equipaggi, in rappresentanza di 17 nazioni, le prime due prove previste oggi.

Star in attesa del vento oggi a Trieste. Foto Lucchi/YCA

La giornata era iniziata addirittura con un vento di Bora di 26 nodi d’intensità, con raffiche fino a 30 nodi, che aveva costretto gli equipaggi a ritardare l’uscita in mare. Alle ore 13:00, all’orario stabilito per la partenza della prima prova odierna, però, la Bora era già calata del tutto, dando l’impressione di voler lasciare entrare un vento di ponente che, tuttavia, non si è mai realmente stabilizzato e non ha mai soffiato oltre i 4 nodi. Dopo più di tre ore di attesa in mare, il Presidente del Comitato di Regata, Giancarlo Crevatin, ha dovuto per forza rimandare gli equipaggi a terra annullando la giornata di regate.

Il primo segnale di avviso per la giornata di domani è stato fissato alle ore 11:00. Le previsioni meteo indicano un vento di bora leggero la mattina che dovrebbe poi rinforzare nel pomeriggio, raggiungendo i 18-20 nodi d’intensità. Il Comitato di Regata cercherà di far disputare tre prove, nel tentativo di recuperare almeno una delle due che non si è svolta oggi. Lo Star Eastern Hemisphere Championship 2018 è valido con quattro prove, ma sarà importante, da qui a sabato (ultima giornata di regate) fare disputare anche la quinta, quella che consentirà di fare entrare in gioco lo scarto del peggior piazzamento nel calcolo della classifica generale.

In regata tra gli altri gli italiani Diego Negri, Michele Paoletti, Roberto Benamati e lo sloveno tre volte olimpionico Vassilij Zbogar, che regata con Giorgio Poggi a prua.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here