SHARE

Sebenico, Croazia- C’è grande attesa per l’inizio delle 52 Super Series, che scattano il prossimo 22 maggio da Sebenico, in Croazia. Il Circuito dei Tp52 è di gran luinga il più professionale e di elevato tasso tecnico tra quelli esistenti nei monoscafi. E quest’anno, con l’arrico di Luna Rossa e altri team in orbita America’s Cup, assume amncora più visibilità e importanza. Azzurra, la nuova barca dello YC Costa Smeralda, dovrà quindi lottare non poco per difendere il suo titolo 2017.


52 SUPER SERIES

Sono 12 i TP52 in regata (e ben nove sono le barche nuove) che si schiereranno sulla linea di partenza per la prima prova.

Due team faranno la loro prima apparizione nel circuito. Il Challenge of record della 36a America’s Cup, Luna Rossa, prenderà al via della sua prima 52 SUPER SERIES la prossima settimana con il campione e tattico Vasco Vascotto che accompagnerà il timoniere Francesco Bruni, al debutto con i colori del team Prada.
Debutto nel circuito anche per la nuova Phoenix di Hasso Plattner, che vedrà come tattico il vincitore dell’America’s Cup e tre volte timoniere vincitore della 52 SUPER SERIES, Ed Baird.
Il due volte olimpionico brasiliano Eduardo de Souza Ramos torna nel circuito con una nuova barca che ha come fulcro del progetto il cinque volte medaglia olimpica Robert Scheidt.

Due team di America’s Cup corrono nella 52 SUPER SERIES, Luna Rossa e American Magic, il team che unisce il TP52 Quantum Racing di Doug DeVos e il programma Bella Mente Maxi 72 di Hap Fauth, guidato da Terry Hutchinson.

La formula del successo della 52 SUPER SERIES rimane sempre la stessa. Sarà una lunga stagione con cinque tappe, che inizia a maggio per chiudersi a settembre. Ogni regata vale per la classifica, non vi sono scarti, tutto sarà sempre al massimo, ogni momento sarà cruciale. Alcuni team hanno avuto il tempo di testare, di allenarsi e di arrivare più rodati alla partenza del circuito, tuttavia c’è la possibilità che chi sarà al via con una barca dello scorso anno possa avere qualche spunto in più gia rodato nelle prime prove.

La Šibenik 52 SUPER SERIES Sailing inizia con la prima giornata ufficiale di martedì 22 maggio dedicata alla practice race, da mercoledì si parte con due prove a bastone fino a domenica, intervallate da una prova costiera prevista per giovedì.

Sarà la prima volta che la flotta TP52 si avventurerà nella splendida costa adriatica della Croazia. I velisti sono felici di regatare in una città con tanta storia come Šibenik, bellezza incastonata attorno ad una bellissima piazza che risale al 14° secolo. Questa splendida location sta diventando una meta turistica sempre più ricercata. Si trova nella parte più bella della costa adriatica ed è la porta verso i paesaggi mozzafiato dei parchi nazionali di Krka e Kornati.

 

Il secondo evento dell’anno, la 52 SUPER SERIES Zadar Royal Cup prenderà il via non molto lontano a partire dal 20 giugno. Portare due tappe della 52 SUPER SERIES in Croazia rappresenta un investimento significativo per gli host di Sebenico e Zara, D-Marin (gruppo Dogus), per le città e per le autorità turistiche nazionali.

 

Le previsioni sono difficili per scoprire chi sarà il più forte con così tante barche nuove. I campioni in carica di Azzurra sono partiti però con il piede giusto andando a vincere le regate di Palmavela, a bordo il campione olimpico Santi Lange che ha ricoperto il ruolo di tattico. Azzurra ha iniziato la stagione molto presto con il varo della barca e una serie di sessioni di allenamento, dando subito l’impressione di avere già raggiunto la quadratura del progetto. Quantum Racing ha varato solo tre giorni prima di Palmavela la propria barca, arrivando seconda con il nuovo timoniere Dean Barker. Platoon, compagine tedesca campione del mondo in carica, ha dimostrato una grande velocità di bolina con il suo nuovo progetto firmato Vrolijk, terminando al terzo posto, dimostrando ancora di più quanto la flotta quest’anno sarà compatta.

All’eroe di casa Vasco Vascotto è stato anche chiesto di commentare la sua partecipazione a una campagna che comprenderà anche due giovani velisti triestini: Andrea Tesei e Nicolas Brezzi. “Ovviamente, avendo iniziato per ultimi con la costruzione della barca non abbiamo avuto molto tempo per allenarci”, ha detto Vascotto, “Il primo evento sarà un po ‘un punto interrogativo per noi. Dobbiamo cercare di evitare la perdita di punti in classifica nel primo evento, ma sono sicuro che possiamo recuperare durante la stagione, sarà tutto da vedere. Potremmo già essere in ottima forma, il che sarebbe strano perché so quanto sia forte la flotta della 52 SUPER SERIES, e so quanto i miei amici di Azzurra si sono allenati in questo periodo, per noi sarà importante capire come lavorare insieme, come gestire i problemi e come crescere non come un team velico, ma come un grande gruppo che è un team di America’s Cup”.

 

Le barche in regata a Šibenik
Alegre – Andy Soriano (USA/GBR), 2018 Botin
Azzurra – Alberto Roemmers (ARG/ITA), 2018 Botin
Gladiator – Tony Langley (GBR), 2016 Botin
Luna Rossa – Patrizio Bertelli (ITA), 2018 Botin
Onda – Eduardo de Souza Ramos (BRA), 2018 Botin
Paprec Recyclage – Jean Luc Petithuguenin (FRA), 2015 Vrolijk
Phoenix – Hasso/Tina Plattner (RSA), 2018 Botin
Platoon – Harm Müller-Spreer (GER), 2018 Vrolijk
Provezza – Ergin Imre (TUR), 2018 Vrolijk
Quantum Racing – Racing Doug DeVos (USA), 2018 Botin
Sled – Takashi Okura (USA), 2018 Botin
XIO Hurakan – Marco Serafini (ITA), 2013 Botin

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here