SHARE

Terranova– La maggior separazione di questa edizione della Volvo Ocean Race sembra aver premiato i “sudisti”, che sono riusciti a mettere la prua davanti al gruppo dei “nordisti” proprio alla fine dei Banchi di Terranova. Alle 14CET Brunel, con a bordo anche Alberto Bolzan, ha 11 miglia di vantaggio su Akzonobel e 18 su Vestas in un lasco mure a dritta con venti sui 30 nodi e mare formato.

Leg 9, from Newport to Cardiff, day 2 on board Brunel. Carlo Huisman at the pedestal. 21 May, 2018.

Dongfeng, il primo dei VO65 che avevano scelto una rotta settentrionale più vicino all’ortodromica, è quarto a 48,4 miglia. Il leader della classifica Mapfre è sesto a 80,7 miglia, ovvero 32 miglia dietro ai francesi. Con il punteggio doppio di questa tappa Dongfeng avrebbe quindi, al momento, recuperato i tre punti di distacco che lo separano dagli spagnoli.

L’ultima tappa transatlantica della VOR non fa che aumentare l’incertezza sulla vittoria finale, con Brunel che pare comunque intenzionato a recuperare il più possibile in vista dell’arrivo in Europa.

La flotta dovrà adesso risalire molto in latitudine per evitare l’Anticiclone delle Azzorre che pare sbarrare la dotta diretta verso l’arrivo di Cardiff, distante ancora 1609 miglia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here