SHARE
Foto Taccola

Punta Ala- È l’ILC 40 Fantaghirò di Carlandrea Simonelli, primo tra gli ORC International, il vincitore overall della IX 151 Miglia Trofeo Cetilar. A lui va il Trofeo Challenge della 151 Miglia destinato al vincitore in handicap nella classe piu’ numerosa, che era quest’anno appunto la ORC.

ui vedete mure a sinistra incrociare dietro a Vera) è riuscito a superare l'ex My Song e a conquistare i line honour della regata. Foto Taccola

Il First 40 Tevere Remo Mon Ile di Gian Rocco Catalano si è invece imposto in overall (e classe 1) nel raggruppamento IRC, il Maxi Vera, già vincitore del Trofeo Porto di Pisa, si è aggiudicato il Trofeo messo in palio dall’International Maxi Association (e consegnato all’armatore da Andrew McIrvine, Segretario Generale dell’IMA), mentre i vari vincitori di classe sono lo stesso Vera (IRC 060), Jacaré di Sabrina Chibbaro (IRC 2), Vulcano 2 di Giuseppe Morani (IRC 3), Scheggia di Nino Merola (ORC 0), Fantaghirò di Simonelli (ORC 1), X-Press di Giovanni Elena (ORC 2), Sease di Giacomo Loro Piana (ORC 3), Free Lance di Federico Bianchi e Argo di Luciano Manfredi (double hande.

Foto Taccola

Si conclude quindi, con la cena di gala e il concerto a Punta Ala, la IX edizione di una regata che ogni anno batte se stessa. 218 le barche iscritte quest’anno e 196 quelle partite. Un’edizione da record, a cominciare dal nuovo primato della regata, con Pendragon che ha concluso il 15 ore e 30 minuti.

Tevere Remo Mon Ile, vincitore in IRC. Foto Taccola

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here