SHARE

Zagabria, Croazia- La Croazia ci ripensa e dimezza dal 2019 la tassa di soggiorno per le barche da diporto che navigano in acque croate. Gli aumenti rispetto al 2017, insomma, ci saranno ma in misura inferiore a quanto precedentemente comunicato.

Le proteste e la rapida fuga delle barche dalle acque istriane e dalmate, infatti, ha consigliato al ministero del turismo croato misure più soft per la prossima stagione. Nel 2018, quindi, le tariffe subiranno gli aumenti annunciati ma dal 2019 una crociera in acque croate per barche tra i 5 e i 20 metri costerà più del 2017 ma non nella misura (aumenti da quattro a otto volte in vigore per il 2018) comunicata lo scorso aprile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here