SHARE

Torbole– Si è conclusa con la vittoria dell’iridato Marco Gradoni negli Juniores e Mosè Bellomi tra i cadetti, al Circolo Vela Torbole, un’edizione da incorniciare del Trofeo Optimist d’Argento, terza tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport. Numeri record con circa 500 regatanti.

Bellomi, vincitore tra i cadetti

LE REGATE
Nonostante nella terza ed ultima giornata si siano riuscite a disputare tre regate di gold fleet – una sorta di finalissima dei migliori della classifica cadetti e juniores – i leader di ogni singola categoria non sono cambiati, nè il distacco dai secondi si è assottigliato, anzi. Per quanto riguarda i cadetti il rivano Mosè Bellomi, della vicina Fraglia Vela Riva, con un 1-2-1 di giornata si è confermato nettamente primo, vincendo con addirittura 42 punti di vantaggio su Lorenzo Ghirotti (Fraglia Vela Malcesine), primo in regata 8. A due punti è rimasto terzo il sardo Nicolò Cassitta dello Yacht Club Olbia. A seguire Alessandro Mangione (YC Cûpa), Carlo Verzegnassi (SVBarcola Grignano), Maj Petric (SLO), Niccolò Pulito (Tognazzi Marine Village) e ottava la prima femmina, Clara Lorenzi del Centro Nautico Bardolino, che ha preceduto sia in classifica generale che femminile Lisa Vucetti (SV Barcola Grignano). Terza femmina cadetti Aurora Amroz (YC Cûpa).

Anche tra gli juniores è proseguita come da previsione l’incontrastata corsa verso la vittoria di Marco Gradoni, il romano campione del mondo Optimist portacolori del Tognazzi Marine Village, che anche oggi ha infilato tre primi. Dietro di lui il vuoto, ma anche la soddisfazione di molti per averlo incrociato in qualche bordo di bolina, prima che diventasse imprendibile di lasco. Si è preso una bella soddisfazione Matteo Ciaglia (Fraglia Vela Malcesine) secondo assoluto juniores, con parziali più che buoni, soprattutto nella finale di sabato (2-11-3). Terzo posto a 3 punti da Ciaglia Gabriele Venturino (CN Ilva), seguito dai portacolori della locale Fraglia Vela Riva Mattia Cesana e Valerio Mugnano, rispettivamente quarto e quinto. Settima assoluta e prima femmina un’altra fragliotta di Riva del Garda, Agata Scalmazzi, in parità di punteggio sia con il sesto Daniel Cante (SLO), che con il francese Zou Schemmel, sempre presente alle tappe Optimist Kinder + Sport italiane. Per quanto riguarda le femmine seconda Emma Mattivi (Fraglia Vela Riva) e terza la romana Maria Vittoria Arseni (Circolo della Vela Roma).

Il Trofeo d’Argento, assegnato alla Società con i migliori 4 juniores è stato vinto nuovamente dalla Fraglia Vela Riva,; il circolo rivano si è aggiudicato anche il Trofeo riservato alla categoria cadetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here