SHARE

Auckland, Nuova Zelanda- Come anticipato ieri da Fare Vela, è stata pubblicata oggi dal Royal New Zealand Yacht Squadron e dal Circolo Vela Sicilia, in rappresentanza del defender ETNZ e del challenge of record Luna Rossa Challenge, la nuova versione della regola di stazza AC75. Ciò alla vigilia della prima scadenza delle iscrizioni, fissata appunto al 30 giugno 2018. D’ora in poi eventuali modifiche alla AC75 Rule potranno essere effettuiate solo con il consenso di tutti i team iscritti. Ricordiamo anche che le “late entry” potranno essere accettate fino al 30 novembre 2018.

Sono stati definiti i dettagli che nella versione diffusa quattro mesi fa erano ancora in fase di studio. I principali sono la stretta definizione delle parti, numero dei componenti,m che possono essere costruite (scafi, timoni, foil, vele, alberi), a cui si aggiungono:

  • Bracci dei foil e sistema di canting fornito oner design per tutti.
  • Rig fornito
  • Tubo dell’albero One Design

Grande attesa c’è sugli sviluppi legati alla “soft sail wing”, ovvero l’ala formata da due superfici soffici collegate al tubo dell’albero. Un’innovazione che potrà essere adattata in futuro a gran parte della vela.

Il sailing coordinator di Luna Rossa Martin Fisher, dopo aver specificato che la stazza è il frutto di una stretta e proficua collaborazione tra Luna Rossa ed ETNZ, ha detto che “La stazza AC75 fissa i parametri per creare i più veloci monoscafi mai visti sulla Terra”.

I primi vari potranno essere effettuati a partire dal 1 aprile 2019.

Qui il PDF con la stazza AC75 aggiornata:

AC75_Class_Rule v1.1 29 June 2018

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here