SHARE

Cascais, Portogallo- Alinghi, il team di Ernesto Bertarelli, ha vinto a Cascais la quarta tappa del circuito internazionale delle Extreme Sailing Series 2018, che si svolge a bordo dei catamarani foil della classe GC32.

Arnaud Psarofaghis, Nicolas Charbonnier, Nils Frei, Yves Detrey e Timothé Lapauw hanno regatato in modo impeccabile durante tutto l’evento, portando a casa la loro terza vittoria di stagione.

Alinghi, che si presentava a Cascais a pari punti con SAP Extreme Sailing Team, con la vittoria del quarto Act, si riporta in testa nella classifica generale.

“È stato bello vincere qui a Cascais”, ha detto il co-skipper e timoniere, Arnaud Psarofaghis. “Abbiamo navigato molto bene durante tutta la settimana e non abbiamo avuto prove negative. La squadra ha fatto un ottimo lavoro e nel complesso siamo molto felici. ”

Il team di SAP Extreme Sailing Team, con a bordo l’italiano Pierluigi de Felice, ha lottato fino alla fine, concludendo la tappa al secondo posto. Ma il campo di regata portoghese ha regalato un primato al team danese, che nel secondo giorno di regate ha raggiunto la velocità più alta mai registrata nei 12 anni di storia del circuito, ben 37,9 nodi, secondo i dati di SAP.

Il record è stato premiato con lo Zhik Speed Machine trophy.

Oman Air, che non è riuscito a mantenere il ritmo durante la settimana, con risultati altalenanti, ha visto sfuggire il terzo gradino del podio nell’ultima giornata, conquistato dagli inglesi di INEOS Rebels UK, che invece salgono sul podio per la prima volta quest’anno.

Gli omaniti, comunque, mantengono il terzo posto in classifica generale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here