SHARE
The America's Cup with the new Prada case. Grant Dalton, CEO of Emirates Team New Zealand Peter Burling, skipper of Emirates Team New Zealand Max Sirena, skipper of Luna Rossa Ben Ainslie, skipper of INEOS Team UK Terry Hutchinson, skipper of American Magic

Cowes, UK- Sarà dal 6 al 21 marzo 2021 quando il defender Emirates Team New Zealand combatterà per la sfida finale contro il vincitore della Prada Cup che in precedenza avrà designato lo sfidante ufficiale.

The America’s Cup with the new Prada case.
Grant Dalton, CEO of Emirates Team New Zealand
Peter Burling, skipper of Emirates Team New Zealand
Max Sirena, skipper of Luna Rossa
Ben Ainslie, skipper of INEOS Team UK
Terry Hutchinson, skipper of American Magic

Lo ha annunciato oggi a Cowes Grant Dalton per conto del Royal New Zealand Yacht Squadron nel corso dell’America’s Cup Ouverture. Il 36th America’s Cup Match Presented by Prada si giocherà al meglio delle sette vittorie su tredici regate.

I percorsi saranno a bastone bolina-poppa, con probabile arrivo al traverso a velocità sui quaranta nodi. Il campo di regata sarà molto vicino a terra, con diverse opzioni tutte nel Golfo di Hauraki e la Waitemata Harbour. La durata dei match sarà di circa 35 minuti, compresa la procedura di partenza, su un percorso di lato tra 1,3 e 2,2 miglia. Gli orari delle regate dovrebbero essere tra le 16 e le 18 locali, per meglio ottimizzare le brezze della tarda estate australe ad Auckland. Le regate saranno perfettamente visibili da terra, grazie alle alture che circondano il Golfo di Hauraki.

Le opzioni dei campi di regata ad Auckland

Nell’occasione è stato presentato anche il nuovo logo della 36th America’s Cup, creato da Marc Newson. Un logo quasi “psichedelico”, che trova la sua giusta collocazione all’Isola di Wight forse un po’ meno ad Auckland…

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here