SHARE
il tuffo della vittoira. Foto Capizzano

Limassol, Cipro- Marco Gradoni ce l’ha fatta ancora. Il timoniere del Tognazzi Marine Village si e’ appena confermato campione del mondo Optimist nelle acque di Cipro.

il tuffo della vittoira. Foto Capizzano

Dopo aver vinto il mondiale nel 2017 in Thailandia, successo che gli e’ valso anche il titolo di Velista dell’Anno in Italia, Gradoni ha confermato quindi la sua indiscussa superiorita’ internazionale sul singolo d’iniziazione. Complimenti a lui, al tecnico FIV Marcello Meringolo e al coach Simone Ricci. Gradoni regata con vele One Sails.

Gradoni a Cipro. Foto Razumovich

Schiacciante il dominio di Gradoni, autore di tutti primi nelle sei prove di qualificazione e capace di una serie 1-1-2-1-10 nella flotta Gold. Il secondo, l’americano Baker, e’ staccato di ben 33 punti.

L’Italia ha ottenuto anche il secondo posto nel Team Race dietro alla Thailandia.

Marco Gradoni è il settimo velista a realizzare una doppietta nel lungo albo d’oro del Mondiale Optimist, che si disputa addirittura dal 1962. Prima di lui ci sono riusciti il danese Peter Warrer (1967-1968), lo svedese Johan Peterson (1979-1980), l’olandese Serge Kats (1984-1985), l’argentino Martin Jenkins (1994-1995), l’italiano Mattia Pressich (1998-1999), il croato Filip Matika (2002-2003). In 56 anni di Mondiale Optimist, Gradoni è il quinto italiano a vincere, dopo Sabrina Landi (1987), Ugo Vanelo (1988), Luca Bursic (1997), Mattia Pressich (1998-1999).

Gli altri italiani che concludono oggi la loro esperienza a Limassol sono: 34esimo Flavio Fabbrini (LNI Napoli), 38esimo Alessandro Cortese (CV Crotone), 40esimo Davide Nuccorini (CdV Roma) e 52esimo Alessio Castellan (CdV Muggia).

Marco Gradoni: “Sono felicissimo, non è stato facile, c’era un ottimo livello degli avversari però sono riuscito a gestire bene tutta la settimana. Sono anche felicissimo per l’argento nel Team Race e un grazie a tutti i miei compagni di squadra!”

Marcello Meringolo, tecnico Associazione Italiana Classe Optimist: “Un successo storico per i nostri colori. Bissare il titolo dello scorso anno non sarebbe stato facile e lo sapevamo. Marco ha fatto una prestazione fantastica vincendo 9 prove su 11, assicurandosi la vittoria con una prova di anticipo. Sono contento di tutta la squadra che ha dato il massimo e salirà sul podio per l’argento nel team Race e ancora non sappiamo come siamo finiti nella Nations Cup. Complimenti a Marco, a Simone Ricci, il suo coach al Tognazzi Marine Village, a tutti gli allenatori e ai club dei ragazzi che erano qui a Limassol. Queste vittorie sono il frutto di un lavoro molto intenso sia della classe che a livello di circolo, il tutto è una formula vincente. Il 2018 è un anno che non dimenticheremo!”

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here