SHARE

Punta Ala- Il Dinghy continua a proporre numeri che fanno invidia a molte altre classi. L’elogio della lentezza… così potrebbe essere definita la piccola deriva “non planante” che anche quest’anno mette insieme ben 82 iscritti per il suo 83° Campionato Italiano, in programma allo Yacht Club Punta Ala nel prossimo fine settimana. Il Campionato conclude la Coppa Italia che dopo le prove corse a Lerici, Portofino, Acquafresca di Brenzone e Chioggia, vede in testa Filippo Jannello, seguito da Enrico Negri, Vittorio d’Albertas, Massimo Schiavon e Dani Colapietro; mentre nella Ranking List, condotta anch’essa da Jannello, ad inseguirlo sono Vincenzo Penagini, Massimo Schiavon, Ezio Braga e Francesco Vidal.

Vittorio D’Albertas in Dinghy a Punta Ala. Foto Lanfrancotti

Le prove in programma, a partire da giovedì 13 settembre, sono sei, con lo scarto del peggior risultato. Per assegnare i titoli, quello di Campione Italiano Assoluto e quello di Campione Italiano Dinghy 12’ Classico, è necessario aver disputato almeno quattro prove.

Lo Yacht Club Punta Ala col Presidente Alessandro Masini, il Direttore Sportivo Filippo Calandriello e il Direttore Generale Emanuele Sacripanti, hanno lavorato intensamente da mesi alla preparazione di questo Campionato, al quale la Classe ha risposto con entusiasmo e concorrenti arrivati veramente da tutta Italia. Numerosi specialmente i rappresentanti delle flotte dell’Adriatico e della Liguria, ma nutrita anche la partecipazione di quella dei Laghi Prealpini e Romana.

Presente con tre autorevoli rappresentanti, Ubaldo Bruni, Agostino Cangemi e il già detentore di titolo italiano Vittorio Macchiarella, la Flotta della Sicilia che registra però l’assenza di Paola Randazzo. Il campione italiano in carica è Enrico Negri, che ha vinto lo scorso anno a Gaeta. A contendergli il titolo sono in molti. A partire dal due volte Campione Italiano Vittorio d’Albertas con il quale il duello è costante.

Tra gli equipaggi femminili, Francesca Lodigiani dovrà difendere il titolo vinto a Gaeta affrontando la forte adriatica Elena Balestrieri. Mentre tra i Classici, i dinghy con scafo e antenne interamente in legno, lo scontro sarà particolarmente acceso tra Tony Anghilleri, Italo Bertacca, Fabio Mangione, Nello Ottonello, e Alberto Patrone, in lotta perenne tra loro nel Trofeo Nazionale Dinghy Classico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here