SHARE

Chioggia– Chioggia ha ospitato la Coppa Italia Minialtura 2018, che di fatto ha chiuso una stagione densa di appuntamenti importanti nell’Alto Adriatico per la classe, con il Campionato Italiano Minialtura disputato proprio sulle acque di Chioggia a maggio ed con il Campionato Europeo Sportboat a Sistiana in giugno.

Le imbarcazioni, tutte comprese tra i sei ed i dieci metri di lunghezza con un dislocamento inferiore ai 2000 kg, provenienti da tutto l’Adriatico si sono date appuntamento lo scorso weekend presso Darsena Le Saline, il moderno ed elegante Marina situato a due passi dal centro storico e scelto da Il Portodimare – il sodalizio padovano presieduto da Stefano Genova – come location della prestigiosa kermesse organizzata su delega dell’UVAI, grazie alla collaborazione tra Il Portodimare ed il Circolo Nautico Chioggia, con il patrocinio del Comuni di Padova e Chioggia e con il supporto di Vela Veneta.

In totale, nei due giorni di regate – entrambi caratterizzati da una leggera brezza – il comitato di regata presieduto da Francesco Sette è riuscito a portare a termine quattro prove, disputate nel campo di regata permanente situato antistante la spiaggia di Sottomarina.

Termina con una parità di punteggio la Coppa Italia Minialtura 2018, che – in virtù del miglior risultato ottenuto nell’ultima prova – viene perciò assegnata all’Ufo 22 Oca Gialla di Scarpa Andrea con a bordo Fabio Lanza, Michele Bellemo ed Andrea Sambo. Seconda posizione quindi per i vincitori delle ultime due edizioni: il Fat 26 Mind The Gap degli armatori Nicolò Cavallarin ed Edoardo Marangoni. Terza posizione per il Melges 24 di Doria Roberto con alla tattica il giovane Sergio Caramel.

Oca Gialla si aggiudica anche il Trofeo Memorial Roberto Ferro, messo in palio da Il Portodimare alla prima imbarcazione in tempo compensato.

In contemporanea alla Coppa Italia Minialtura si è disputata la XVIII edizione del Campionato Adriatico della classe Meteor, dove erano presenti dieci meteor provenienti da alcune flotte italiane, tra cui La Spezia e Caldonazzo oltre naturalmente a quella di casa. Ad aggiudicarsi la vittoria finale è Why Not di Stimamiglio Maria Grazia che conquista anche il Trofeo Leon, davanti ad Engy di Stefano Pistore e Asyatico di Corrado Perini.

La Coppa Italia Minialtura è realizzata grazie al supporto ed al contributo di Forpen, Banca Patavina, Azienda Agricola San Giuseppe, WD 40 e Bottaro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here