SHARE
Antonio Squizzato, azzurro nei 2.4 alle Paralimpiadi. Foto Taccola

Londra, UK- La World Sailing gestita dal contestato CEO Andy Hunt continua ad accumulare sconfitte. L’ultima proviene dall’International Paralympic Committee (IPC) che ha rifiutato il reeintegro della vela nel programma delle Paralimpiadi di Parigi 2024.

Antonio Squizzato, azzurro nei 2.4 alle Paralimpiadi. Foto Taccola

La decisione, presa a Madrid in un Meeting della IPC, arriva a sorpresa dopo che World Sailing era stata rassicurata sulla riammissione della vela paralimpica nel programma dei Giochi Paralimpici. La ragione dell’esclusione ricadrebbe nella mancanza di alcuni dei criteri necessari per essere ammessi al programma paralimpico, tra cui quello del numero minimo di Paesi (32, in almeno 3 continenti) in cui viene svolta l’attivita’ sportiva di una data disciplina. World Sailing contesta la decisione, asserendo che il numero di Paesi in cui viene praticata la vela paralimpica ammonta a 37 in 5 continenti.

WS ha dichiarato che chiedera’ un immediato incontro con IPC per chiarire la questione e continuera’ a supportare la vela paralimpica. Intanto, pero’, la vela e’ fuori da Parigi 2024.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here