SHARE

Gallipoli– Il Campionato Italiano di Vela Latina quest’anno si è tenuto dall’11 al 14 ottobre tra le acque pugliesi del Salento, nella bella Gallipoli. L’evento agonistico era inserito nel programma del “Gozzo International Festival”.  Quindici tra Gozzi e Lance con circa 250 partecipanti divisi in equipaggi ed accompagnatori provenienti da tutta Italia, hanno regatato per il piacere che li spinge a portare avanti la tradizione per la Vela Latina.

Foto Francesco Rastrelli

Il Campionato ha richiamato in un’unica regata Gozzi e Lance provenienti dalla principali marinerie italiane, di origini e particolarità diverse le une dalle altre a renderle tutte dei gioielli unici: dalle siciliane vele rosse di “Rosio” da Trapani, ai garbi ed alle sagome della lancia vincitrice del premio “Vela Latina Classica Pura” La Santa Lucia di Magna Grecia Mare di Tricase, dalle velocissime lance sarde ai gozzi di Salerno e Pisciotta del Maestro Giovanni Cammarano, dalle meravigliose linee delle barche di Mastro Bonanno di Marsala alla Lancetta di Marina di Catona di Reggio Calabria.

Ad aggiudicarsi il podio per la categoria Gozzi al terzo posto “Ninetta” di Antonio Musso; “Ishtar” di Giorgio Maccioccu al secondo ed al primo “Mastro Ignazio” di Pasquale Vitaggio. La categoria Lance vede invece al terzo posto “Rosio” di Francesco Sposito; al secondo “Nonno Lorenzo” di Carmelo Cardo ed al primo posto “Domenico II”, di Carlo Azzena.

Tra i regatanti in gara quest’anno anche un giovane armatore di 12 anni, Daniele Listro, accompagnato dalla sua famiglia come equipaggio, il quale ha ricevuto il premio di “Giovane Vela”.

Gozzo International Festival è l’evento che nasce nel 2015 con l’intento di valorizzare la tradizione e la cultura marinaresca ponendo al centro dell’attenzione l’indiscussa protagonista: la barca con armo latino vero ed unico minimo comune denominatore di tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Foto Rastrelli

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here