SHARE

Malta– Arriva l’ufficialita’ delle classifiche in handicap IRC dal Royal Malta Yacht Club. Il vintore overall della 39esima Rolex Middle Sea Race e’ il JPK 11.80 francese Courrier Reccomande di Géry Trentesaux, a cui va quindi l’ambitissimo Middle Sea Race Trophy e un orologio Rolex, che sranno assegnati nel corso della cerimonia di premiazione prevista per sabato prossimo alla Sacra Infermeria della Valletta.

Géry TRENTESEAUX’s Jpk 11.80 Courrier Recommandé, overall winner of the 2018 Rolex Middle Sea Race

Il Cookson 50 italiano Endlessgame di Pietro Moschini, con Gabriele Bruni skipper, si aggiudica il secondo posto nella classe 2 e il terzo assoluto nella overall secondo la stazza ORC. Il Sun Fast 3600 Bora Fast di Piercarlo Antonelli, con il minista Ambrogio Beccaria, si aggiudica il terzo posto nella classe 6. Due podi meritatissimi dai due equipaggi italiani dopo un’edizione particolarmente dura e avvincente.

Endlessgame, per la stazza ORC, e’ risultato terzo overall e vincitrice della classe ORC 2. Proprio per la sua grande prestazione nella categoria ORC, Endlessgame riceverà sabato lo speciale FIV Trophy, che la Federazione Italiana Vela assegna alla migliore barca italiana classificata secondo la stazza ORC. Un premio ulteriore per il Red Devil Sailing Team che, quest’anno, si è laureato Campione Italiano Offshore 2018, titolo che la FIV assegna sul conteggio dei punti complessivi realizzati in occasione di cinque regate di grande altura (Roma per Tutti, Regata dei Tre Golfi, 151 Miglia, Regata dei Cinque Fari e Palermo-Montecarlo, nell’ordine, le cinque prove nel corso delle quali Endlessgame ha costruito il proprio successo nel Campinato Italiano Offshore).

Alla 39ma Rolex Middle Sea Race, l’equipaggio di Endlessgame è stato composto da: Pietro Moschini, Giuseppe Puttini, Gabriele Bruni, Stefano Pelizza, Pierluigi Fornelli, Pietro D’Alì, Andrea Ballico, Mario Noto, Giovanni Buono, Giuseppe Leonardi, Francesco Izzo.

Su Bora Fast hanno invece regatato lo skipper Piercarlo Antonelli, Ambrogio Beccaria, Federico Boccasini, Gianluca Folloni ed Edoardo Iperique.

Endlessgame alla partenza da Malta. Foto Falcon
Bora Fast all’arrivo a Malta

Nella Overall sul podio salgono anche il Figaro’ II della Repubblica Ceca Praha Debra di Milan Tomek e l’MN Albator del francese Philippe Frantz.

Gery Trentesaux, gia’ noto per aver vinto il Rolex Fastnet 2015, ha detto di “aver tenuto a riva lo spinnaker piccolo anche con vento da 30 a 40 nodi tra Favignana e Pantelleria e di averlo ammainato per tre ore solo dopo una straorzata, in cui un membro dell’equipaggio e’ caduo fuori bordo ma e’ rimasto opportunamente collegato con la cintura di sicurezza alla barca”. Lo skipper del JPH 11.80, scafo progettato da Jacques Valer e varato a inizio 2018, ha dichiarato che questa sara’ la sua ultima regata offshore e che non ha resistito a venire a Malta data la bellezza del percorso attorno alla Sicilia.

I vincitori di classe della Rolex Middle Sea Race sono quindi:

Classe Multiscafi MORMA Maserati Multi 70, Giovanni Soldini

Classe 1 Momo, J/V 72, Schon (IVB/GER), a bordo Francesco de Angelis

Classe 2 Optimum 3, Farr 52, Livas/Lazos (GRE); 2.Endlessgame, Cookson 50, Moschini-Bruni (ITA)

Classe 3 Tonnerre de Glen, Ker 48, Tian (FRA)

Classe 4 Albator, MN 43, Frantz (FRA)

Classe 5 Courrier Reccomande, JPK 11.80, Trentesaux (FRA)

Classe 6 Rossko, JPK 10.80, Zhbankov (RUS); 3.Bora Fast, Sun Fast 3600, Antonelli/Beccaria (ITA)

Double Handed Bogatyr, JPK 10.80, Rytov (RUS)

ORC Overall Bohemia Praha Debra, Figaro’ 2 (CZE); 3.Endlessgame, Moschini/Bruni/D’Alì; 7.Be Wild, Swan 42, Grottesi/Masturzo/Casale/Caracci; 9.Fra Diavolo, Mylius 60, Addessi; 10.Ars Una, Mylius 15e25, Biscarini

COURRIER RECOMMANDE, Sail No: FRA 53 037, Model: Jpk 11.80, Owner/Entrant: Aubry, Class 5

Da notare che il primo della classe 1, Momo, e’ solo 19esimo in overall. Evidente come la burrasca, ma regatabile, con venti da N-NNW tra 30 e 40 nodi di lunedì e martedì ha spinto velocemente i medio-piccoli piu’ preparati a medie in grado di recuperare il tempo compensato sui maxi.

Nella Overall così le italiane che hanno concluso la regata: 9.Endlessgame; 13.Fra Diavolo; 15.Ars Una; 16.Be Wild; 21.Bora Fast; 22.Verve Camer, Comet 50 Carbon, Greco/Zennaro; 31.Tetta, IMX45, Dell’Aria; 43.Joy, J122, Cascino; 52.Duffy, Dufour 34e, Calvi; 80.Catty Sark, Azuree 40, Buonfantino; 81.Stripptease, Tripp 40, Serrano; 82.Megaptera, Open 35, Tellarini; 87.Oxygene, X-362, Cerulli Irelli

A tutte i nostri complimenti. Si conclude così una delle piu’ belle edizioni di sempre della Rolex Middle Sea Race, con record d’iscritti (131 partenti da 29 Paesi), che si conferma come la regata piu’ bella e dura del Mediterraneo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here