SHARE
Nyala e Kookaburra II in allenamento all'Argentario

Porto Santo Stefano- A Patrizio Bertelli piace fare le cose veliche ai massimi livelli. Siano esse la prossima America’s Cup, a cui Luna Rossa Challenge si sta preparando, o la prediletta vela classica, nella quale le sue barche sono spesso protagoniste. Al patron di Prada non poteva, quindi, sfuggire il prossimo Mondiale dei 12 Metri, in programma niente meno che a Newport nel luglio 2019.

Nyala e Kookaburra II in allenamento all’Argentario

Per dieci giorni le acque di Porto Santo Stefano hanno assistito agli allenamenti dei 12 Metri di Bertelli, le splendide Nyala, 12 Metri classico (Olin Stephens 1938), e Kookaburra II KA 12, 12 Metri che navigo’ per le Defender Series della Coppa di Fremantle 1987. Al timone della prima Mauro Pelaschier, alla ruota della seconda addirittura il cinque volte olimpionico e vincitore di Volvo Ocean Race e Louis Vuitton Cup Torben Grael. Sui due 12 M velisti d’eccezione, con molti dei fedelissimi lunarossiani (Stefano Rizzi, Massimo Centu Galli, Pietro D’Ali’, Paolo Bassani, Simone de Mari, Giulio Giovannella tra gli altri) e tante vecchie volpi della vela italiana.

Gli equipaggi con Bertelli, Grael e Pelaschier al centro… praticamente tutta la storia dell’Italia in Coppa America dal 1983 al 2018, con rappresentanti di tutte le partecipazioni tricolori

Il fascino di Newport fara’ il resto e il Mondiale 12 Metri, a cui sono annunciate 45 barche suddivise nelle classi Grand Prix (gli ultimi 12 M con le alette al bulbo), vintage (a chiglia lunga) e moderne, dara’ spettacolo. Con le barche displocanti e gli spinnaker (ma c’e’ anche qualche asimmetrico…) e’ sempre grande vela.

Nyala
Kookaburra II a Porto Santo Stefano
A bordo di Nyala
Mauro Pelaschier al timone di Nyala, Con lui Daniele Gabrielli, Mauro Piani, Cicci Spaziani, Daniele Bresciano, il tattico Flavio Favini, Flavio Grassi, Andrea de Marinis, Marco Montis, Federico Piani, Andrea biscia, Lapo, Luca Chiarello e Guido Cavallazzi. Un equipaggio super che racconta molta della storia della italiana

“Ci stiamo divertendo moltissimo”, ci ha detto Mauro Pelaschier, “abbiamo avuto fortuna con una settimana di tempo ottimo per poter navigare. Grazie al lavoro del Cantiere Navale dell’Argentario e di Federico Nardi le barche sono state messe a punto e lo saranno ancora prima della spedizione a Newport, che avverra’ dopo il prossimo allenamento che terremo ad aprile. E’ una splendida sensazione stare a bordo di queste barche e in bolina il Nyala riesce a competere con Kookaburra nonostante la differenza d’eta’. Intere generazioni di grande vela italiana radunate in questi due equipaggi per delle barche che restano stupende e assai tecniche e tattiche. A Newport sono annunciate 45 barche, con il Nyala saremo nei Vintage e classici, dove ci sara’ da difendere l’ultima vittoria al Mondiale 12 Metri di Barcellona 2014”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here