SHARE
van den Heede

Capo Horn, Cile– L’epico viaggio di Jean Luc van den Heede nel corso del Golden Globe dovrebbe vivere venerdì prossimo il passaggio decisivo, Capo Horn. Dopo aver deciso di proseguire nonostante i danni all’albero, il 73enne navigatore francese si trova ormai a 400 miglia dall’Horn. Dopo essere salito altre cinque volte sull’albero per controllare le riparazioni provvisorie da lui effettuate alle sartie basse, van den Heede sta navigando con sola vela di prua a velocita’ medie sui 5,5/6,5 nodi.

van den Heede

Il passaggio da Capo Horn dovra’ avvenire entro venerdì, quindi con una media di almeno 140 miglia al giorno per evitare l’ennesimo sistema meteo sfavorevole del Southern Ocean in arrivo da ovest. Dopo aver doppiato Capo Horn, van den Heede potrebbe finalmente trovare un ridosso dove perfezionare la riparazione all’albero del suo Rustler 36 Matmut, per poi proseguire la circumnavigazione del globo risalendo l’Atlantico.

Le posizioni di van den Heede e Slats oggi. Il francese si trova a 400 miglia da Capo Horn

Il suo vantaggio sul secondo, l’olandese Mark Slats, e’ di 1.386 miglia, con ancora 7.494 miglia da percorrere. Da quando van den Heede ha deciso di proseguire, Slats ha in realta’ recuperato solo 73 miglia con una media superiore di un nodo a quella del francese. Ma cio’ che piu’ conta, visto che il Golden Globe non ha lo status di regata, e’ l’avventura umana e l’impresa marinaresca di questi solitari vintage ma tutti d’un pezzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here