SHARE

Lanzarote– Dopo la vittoria nella classe Multiscafi alla recente Rolex Middle Sea Race, Maserati Multi70 di Giovanni Soldini torna a cimentarsi sui grandi spazi oceanici con la RORC Transatlantic Race, regata che parte sabato 24 novembre 2018 alle ore 12.00 UTC da Lanzarote, Canarie, con la collaborazione di Calero Marinas. In oceano, in una traversata alle portanti nell’Aliseo, Maserati potra’ sfruttare al meglio i suoi foil. La V edizione della RORC Transatlantic Race, organizzata dal Royal Ocean Racing Club, portera’ la flotta a Grenada, Antille meridionali, dopo 2995 miglia attraverso l’oceano Atlantico.

DCIM100MEDIADJI_0032.JPG

Nella classe Multi, insieme a Maserati Multi 70 e all’equipaggio di Giovanni Soldini, ci sarà anche il MOD 70 inglese PowerPlay, guidato da Ned Collier Wakefield.
I due trimarani, oltre a gareggiare fra di loro, dovranno sfidare il record di velocità della regata per i multiscafi che appartiene a Lloyd Thornburg: nel 2015, a bordo del trimarano americano Phaedo3, ha tagliato il traguardo in soli 5 giorni, 22 ore, 46 minuti e 3 secondi.

Nelle ultime settimane Giovanni Soldini e il Team di Maserati Multi 70 hanno lavorato per far fronte alle avarie subite dal trimarano in ottobre durante la Rolex Middle Sea Race.
“Abbiamo modificato e rinforzato le scasse dei timoni, che dovrebbero essere così più resistenti”, commenta Soldini. “Abbiamo anche risolto il problema con il pistone della scotta della randa.”

A bordo di Maserati Multi 70, Giovanni Soldini è accompagnato da 6 velisti professionisti, tutti già parte dell’equipaggio nell’ultima edizione della Rolex Middle Sea Race:
• Guido Broggi (ITA), randista – boat captain di Maserati Multi 70, ha al suo attivo migliaia di miglia in oceano e collabora con Giovanni Soldini da molti anni, da quando nel 1998 è stato team leader della costruzione e della preparazione sportiva del 60’ Fila. Nel 2018 ha fatto parte dell’equipaggio di Maserati Multi 70 per la conquista del record della Rotta del Tè da Hong Kong a Londra.

• Carlos Hernandez Robayna (ESP), tailer – ha alle spalle molti anni di navigazione, ha regatato in diverse classi e ha navigato con Giovanni Soldini in molte regate e traversate oceaniche, tra cui la Transpacific Yacht Race e la Rolex Sydney Hobart Yacht Race.

• Oliver Herrera Perez (ESP), prodiere – nella sua carriera ha regatato a bordo di Ims 500, Swan 45 e Rc44. Già parte dell’equipaggio di Maserati Vor70, continua a ricoprire il ruolo di prodiere a bordo di Maserati Multi 70 e, nel 2018, ha fatto parte dell’equipaggio di Giovanni Soldini per la conquista del record della Rotta del Tè.

• Nico Malingri (ITA), grinder e tailer – ha iniziato a navigare fin da piccolo e ha conquistato due record in doppio con suo padre Vittorio Malingri a bordo di un catamarano di 20 piedi: il Marsiglia-Cartagine nel 2016 e il Dakar-Guadalupe nel 2017.

• François Robert (FRA), pitman – ha partecipato a numerose regate, tra cui due Mini Transat e una Transat Jacques Vabre, e ha fatto parte dell’équipe di costruzione del 60’ Fila di Giovanni Soldini e del Class 40 Telecom Italia.

• Matteo Soldini (ITA), grinder e tailer – collabora al progetto di Maserati Multi 70 dal suo inizio e ha partecipato a numerose regate d’altura, tra cui un’edizione della RORC Caribbean 600.

Nella flotta dei monoscafi della RORC Transatlantic Race spicca la presenza del Baltic 130 My Song di Loro Piana, mentre tra i candidati alla vittoria overall in handicap ci sara’ il Cookson 50 Kuka 3 del ticinese Franco Niggeler con equipaggio italo-spagnolo.

Kuka 3. Foto Rodrigo Rato

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here