SHARE
L'equipaggio di Alive ritira il Rolex per il vincitore overall

Hobart– Alive e’ stato confermato come il vincitore overall della Rolex Sydney to Hobart 2018. Il Reichel/Pugh 66 dell’armatore della Tasmania Philip Turner ha dominato la classifica overall in IRC e la classe 0, riuscendo a giungere a Hobart anche al quinto posto in reale. Dell’equipaggio fa parte il navigatore Wouter Verbraak e l’italiano Marco Carpinello come prodiere. Verbraak si riscatta così dall’errore occorso su Vestas due Volvo Ocean Race fa, quando da navigatore porto’ Vestas sulle secche di Cargados Carajos Shoals, a nord di Mauritius.

L’equipaggio di Alive ritira il Rolex per il vincitore overall

Turner, ex giocatore d’azzardo professionista, ha dichiarato come la “Hobart fosse uno dei sogni di bambino, quando suo padre ogni anno lo portava a vedere l’arrivo della regata”. Alive si spostera’ adesso sulla West Coast degli USA, per una campagna di regate che culminera’ con la prossima TransPac.

Alive, che e’ solo la quarta barca della Tasmania a vincere overall la regata, ha preceduto nella overall la barca tutta al femminile di Wild Oats X di Stacey Jackson. Si tratta di un R/P 66 gemello di Alive con un equipaggio con ampia presenza di veterane della VOR.

Terzo posto per il R/P 63 Vodoo di Hugh Ellis, a cui va anche la vittoria in classe 1. In classe 3 vittoria per il Cookson 12 Grace O’Malley. In classe 3 successo per il Sydney 47 St. Jude. IL Benteau 47.7 Ausreo ha vinto in classe 4.

Alive ha vinto anche in ORCi.

Alive. Foto Borlenghi/Rolex

Complimenti a Marco Carpinello, per una delle vittorie piu’ ambite della vela mondiale. Carpinello e’ stato gia’ prodiere sull Farr 40 iridato Enfant Terrible e a lungo su Mascalzone Latino Cookson 50.

Il video finale:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here