SHARE
Paul Cayard con Capo Horn sullo sfondo

Ushuaia, Argentina- Paul Cayard a Capo Horn… via terra. Cayard ha concluso la sua avventura ai confini del mondo, con la crociera oltre lo Stretto di Drake che lo ha portato a superare il Circolo Polare Antartico (66 gradi 35 primi Sud) lo scorso 20 gennaio.

Dopo il passaggio di ritorto del Drake, il 180 piedi Rosehearty su cui era imbarcato Cayard, ha fatto sosta a Capo Horn, che l’ex skipper del Moro di Venezia era ansioso di visitare via terra “dopo averlo doppiato per tre volte nel corso delle mie Volvo Ocean Race”.

Paul Cayard con Capo Horn sullo sfondo

Cosa che Cayard ha fatto, concedendosi la classica visita al faro e al monumento dei Cap Horniers con lapide commemorativa. Da lì ritorno a Puerto Williams per lasciare le acque cilene, di cui l’Horn fa parte, e tappa finale a Ushuaia, nella terra del Fuoco argentina, prima di ritornare a San Francisco.

Il diario di Paul Cayard in Antartide e Patagonia puo’ essere letto qui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here