SHARE

Roma– Presentata oggi a Roma, nella sala del Museo di San Salvatore in Lauro, la “Garmin Marine Roma per 1/2/Tutti”, regata transtirrenica di 535 miglia giunta alla sua XXVI edizione che rappresenta una delle prove piu’ impegnative e tradiuzionali dell’offshore nazionale.

La partenza e’ prevista per sabato 6 aprile da Riva di Traiano per le classiche 535 miglia fino a Lipari e ritorno.

“Siamo pronti per una nuova pagina di questa regata oramai classica – ha commentato il Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – che ha superato in scioltezza il traguardo delle nozze d’argento con il mare. E’, come tutti sanno, una regata impegnativa che è da sempre l’overture della grande altura in Mediterraneo. Farne la storia inizia a diventare complicato perché non basta sfogliare l’albo d’oro della Roma per capirne l’importanza, per conoscerne l’essenza, per respirare l’impalpabile aria di sfida che ha portato sulla linea di partenza tutti i più grandi velisti italiani e non solo. Da Giovanni Soldini a Vittorio Malingri, da Pasquale Di Gregorio a Skip Novak, da Isabelle Autissier a Pierre Sicouri fino ad arrivare alle nuove leve, come, Andrea Fantini, Ambrogio Beccaria o Alberto Bona e a tantissimi altri… troppi per poterli nominare tutti. E non posso non citare il “nostro” solitario Matteo Miceli, che qui a Riva di Traiano ha la sua base. Il suo Class 40, con il quale ha tentato il giro del mondo in solitario, è quasi pronto e vorrebbe rientrare nelle regate agonistiche proprio con la prossima Roma per 2. Quest’anno è poi anche il venticinquennale della Roma per Tutti ed è quindi la giusta occasione per ricordare Don Carlo di Mottola, che vinse quella prima fantastica edizione nel lontano 1995 al comando del suo Chica Tica.

E’ una regata vera, lunga, difficile, fisicamente e tatticamente impegnativa. E’ una regata per marinai, per chi non vuole comprarsi una facile emozione, ma viverla.
Quest’anno partiremo di sabato, il 6 aprile, una novità che ci spingerà ad anticipare un po’ tutto, ma che consentirà anche una maggiore facilità d’accesso alla nostra “piccolina”, la Riva per 2/Tutti che gira a Ventotene, una regata di 218 miglia, ovvero la quarta regata italiana per lunghezza. Siamo inoltre felicissimi che la Garmin Italia abbia rinnovato la sua partnership con la Roma, confermando il suo ruolo di Title Sponsor. E’ un partner marino e concreto come lo siamo noi, e i suoi prodotti per la nautica sono indispensabili per la sicurezza a bordo. Li ringrazio per essere ancora al nostro fianco in questa non facile avventura”.

“La sicurezza in mare è uno dei valori che condividiamo con la vela, soprattutto con la grande vela d’altura – commenta Simone D’Aiuto, Sales Manager Marine di Garmin Italia – ed è proprio questa attenzione che si è sviluppata attraverso sperimentazione ed acquisizioni, che i prodotti Garmin Marine sono arrivati ad essere una presenza imprescindibile a bordo di ogni tipo di imbarcazione. Quasi una rassicurante presenza familiare. Con la tecnologia satellitare di inReach è stato fatto un passo decisivo, con la comunicazione che è diventata bidirezionale. Si possono inviare e ricevere messaggi, tracciare e condividere un viaggio e, se necessario, attivare un SOS per ricevere assistenza H24 dal centro di monitoraggio globale. La sicurezza non è più solo un segnale Epirb lanciato al mondo nella speranza che qualcuno lo ascolti. Chiunque l’abbia provato sa che non ne farà più a meno. Ecco perché l’altura ci è così affine come valori e traguardi”.

Presente alla conferenza stampa anche il solitario Francesco Cappelletti, reduce dalla partecipazione al Golden Globe Race. Ha raccontato la sua folle cavalcata in Oceano senza tecnologia a bordo ed ha espresso la sua intenzione, se finirà i lavori sulla sua barca, di essere alla partenza della Roma.

—————–

La regata
La Roma per 1/2/Tutti parte da Riva di Traiano ed affronta dopo 110 miglia un cancello posto a Ventotene per poi doppiare Lipari lasciandola sulla sinistra. Nessun cancello previsto nella risalita. Miglia totali 535

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here