SHARE

Amsterdam– Il crowfunding per pagare l’entry fee della 36th America’s Cup? Non sembra proprio una prova di solidita’, ma e’ quanto sta facendo Dutch Sail, la sfida olandese guidada da Simeon Tienpont. Ducth Sail ha pubblicato sul suo sito, un’iniziativa che mira a trovare proprio i 2,4 milioni di euro necessari per pagare la “Late entry fee”, l’iscrizione in ritardo alla 36th America’s Cup.

Per farlo l’idea e’ di trovare almeno mille sostenitori che, a quote di 100 Euro al mese per due anni, metterebbero insieme la cifra di 2,4 milioni di euro. In cambio una serie di privilegi e priorita’ per vivere il Team e la Coppa da VIP.

Considerando che Dutch Sail ha anche annunciato di voler usare il pacchetto progettuale base fornito dal defender Emirates Team New Zealand acquistabile per 5 milioni di dollari, la campagna orange appare sempre piu’ incerta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here