SHARE
Il Luka 30

Londra, UK- Arriva la conferma ufficiale del Luka 30 come barca one design scelta da World Sailing per il primo Offshore World Championship, in programma a Malta nell’ottobre 2020, in concomitanza con la Rolex Middle Sea Race. La notizia, che Fare Vela aveva anticipato lo scorso febbraio, e’ stata confermata oggi da World Sailing con un comunicato ufficiale.

Il Luka 30

L30 e’ un monotipo di 30 piedi con doppio timone (…e scaletta per il bagno) ideato dall’olimpionico ucraino Luka Rodion e progettato dallo sloveno Andrej Justin, progettista anche dell’RC44. La barca e’ pensata per regate in equipaggio, ma il WS Offshore World Championship si disputera’ con la formula in doppio con equipaggio misto uomo/donna, ovvero lo stesso formato scelto per la discussa Mixed Offshore Keelboat alle Olimpiadi di Parigi 2024.

Il presidente di WS Kim Andersen ha dichiarato che l’L30 e’ stato selezionato da una commissione tecnica che comprendeva tra gli altri i vincitori di Volvo Ocean Race Torben Grael, Ian Walker e Charles Caudrelier.

Il Luka 30 visto dall’alto. Si nota la doppia timoneria

A Malta 2020 gli L30 saranno forniti da World Sailing a equipaggi misti uomo/donna nazionali, che dovranno charterizzare la barca una settimana prima dell’evento. Gli L30 saranno disponibili per charter gia’ nell’estate 2019. Un’evidente operazione commerciale, che costringera’ le federazioni nazionali a spese ingenti o potrebbe piuttosto portare a una selezione basata piu’ sulle capacita’ economiche di facoltosi armatori che non su quelle tecniche dei velisti. Chi partecipera’ al Mondiale Offshore e come saranno selezionati gli equipaggi? Una domanda che impegnera’ non poco le federazioni nazionali e che World Sailing ancora non ha chiarito, limitandosi ad annunciare che i dettagli “del sistema di qualificazione e del formato saranno annunciati nei prossimi mesi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here