SHARE

Palma di Maiorca- Numeri da record anche quest’anno a Palma di Maiorca per il Trofeo Princesa Sofia Iberostar, ormai da qualche anno la piu’ frequentata tra le regate preolimpiche. Le regate della cinquantesima edizione iniziano lunedì 1 aprile e vedono scendere in acqua ben 869 equipaggi per 1.224 velisti totali in rappresentanza di 67 Paesi. Sabato 6 in programma le Medal Race.

I campi di regata occupoano tutta l’ampia Baia di Palma, con basi logistiche tra il Club Nautico S’Arenal e il Club Marítimo San Antonio de la Playa.

Lange-Carranza in Nacra 17 a Palma

Presenti praticamente tutti i migliori al mondo nelle varie classi, molti dei quali saranno poi protagonisti della World Cup a Genova dal 15 al 19 aprile. Tra questi ben nove delle dieci medaglie d’oro di Rio 2016.

La squadra azzurra si presenta in forze e compatta in tutte le classi, sotto la guida del DST Michele Marchesini.

“In questi ultimi giorni ci sono state delle sessioni di rifinitura qui a Palma – racconta il direttore tecnico Michele Marchesini – con condizioni di vento di gradiente da est/nord-est che dovrebbe tenere fino al primo giorno di regata in cui ci aspettiamo una buona brezza sui 12/15 nodi. Questa regata è importante per tutti, ma soprattutto per i nostri equipaggi dei Nacra che non hanno partecipato alla regata di gennaio di Miami. Sarà per loro una verifica dell’importante lavoro fatto durante tutto l’inverno, quindi li seguirò molto da vicino. Tra le classi di punta sarà interessante anche vedere gli equipaggi del 470 perché il loro Europeo non è lontano, e sarà un momento di verifica dei materiali.”
“Nelle altre classi – continua Marchesini – attendiamo di vedere i reali valori in campo dell’FX, sono tutte giovani ed alcune navigano da parecchi anni con buoni risultati nelle classi giovanili. Situazione analoga anche nei Laser Radial, dove assisteremo all’ingresso di diverse veliste che arrivano dalla categoria juniores con ottimi palmares”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here