SHARE

Riva di Traiano- Parte domani alle 12 la XXVI edizione della Garmin Marine Roma per 2, regata transtirrenica di 535 miglia che porterà i regatanti a coprire un percorso tra Riva di Traiano, Lipari e ritorno, con un passaggio obbligato, solamente all’andata, al cancello di Ventotene. Insieme alla classica regata in doppio, partiranno anche la Roma per Tutti (XXV edizione), la Roma per 1 (VI edizione) e la X edizione della Riva per 2 e per Tutti, regata di 218 miglia che porterà le barche fino a Ventotene, da lasciare a dritta per poi tornare verso Civitavecchia.

Le barche iscritte sono 44, di cui 11 alla Roma per 2 e 16 alla Roma per Tutti.

Nel pomeriggio, alle ore 17:00,  si terrà il briefing per gli equipaggi con le previsioni meteo a cura della Meteomed, che accompagnerà poi i regatanti con aggiornamenti costanti per tutto il corso della regata. Sul sito della Roma per 2 (www.romaper2.com (https://cnrt.us3.list-manage.com/track/click?u=fbf10f2819d955762fba0b099&id=c2f9507c60&e=7620dff033) ) e su quello del CNRT (www.cnrt.it (https://cnrt.us3.list-manage.com/track/click?u=fbf10f2819d955762fba0b099&id=3748430e9e&e=7620dff033) ) sarà possibile seguire tutte le regate tramite il tracking della YB Tracking, che garantisce uno scostamento massimo di 11 metri. Uno strumento indispensabile anche a bordo per aver evidenziate le aree di interdizione alla navigazione e dare quindi agli equipaggi la possibilità di correggere eventuali errori e di monitorare la posizione di tutti i competitors.

Sole, o al massimo poca copertura nuvolosa, per la partenza che dovrebbe essere al traverso con venti leggeri. Sul percorso della Riva il meteo sembra più clemente di quello previsto nei giorni scorsi ed è scesa di molto la possibilità di pioggia. Sul percorso della Roma, invece, il passaggio di Lipari sarà quello più perturbato, con pioggia e venti fino a 20 nodi tra domenica e lunedì.

“Un meteo maschio ma non impossibile – ha commentato il presidente del CNRT Alessandro Farassino – che può essere affrontato con piena consapevolezza dagli equipaggi della Roma. Se ci fosse una seria previsione di pericolo, sappiamo fare un passo indietro, come abbiamo dimostrato lo scorso anno ritardando la partenza di 35 ore. Gli equipaggi della Roma sono tutti altamente professionali, ma per noi la sicurezza viene prima di tutto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here