SHARE
Tita-Banti nei Nacra

Palma di Maiorca- Il Mistral irrompe nella Baia di Palma per la quarta giornata del Trofeo Princesa Sofia Iberostar, portando a regate complicate con venti tra 16 e 26 nodi. Nei Nacra gli azzurri occupano il terzo e quinto posto, rispettivamente con Bissaro-Frascari e Tita-Banti. Gli italiani sono stati i vincitori delle tre prove di giornata, due per Bissaro e una per Tita. Nelle altre classi, invece, gli italiani oggi hanno faticato accusando qualche passaggio a vuoto in vista delle qualificazioni alle Medal Race di sabato, che a oggi vedrebbero solo la presenza dei due equipaggi Nacra citati.

Tita-Banti nei Nacra

Nei Nacra 17 Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) iniziano la giornata con due primi e chiudono con un decimo nella terza prova che li porta in terza posizione in classifica generale; Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) partono con un 18 per poi incappare in un DNS, chiudono la giornata con un primo scivolando in generale in quinta posizione. Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia della Vela Roma) con 12, 2 e 14 terminano provvisoriamente in 11esima posizione a 7 punti dal decimo. In testa alla classifica sono ancora gli australiani Jason Waterhouse e Lisa Darmanin seguiti dagli inglesi John Gimson e Anna Burnet. 21.Bressani-Zorsi.

Nei 470 femminili le francesi Camille Lecointre e Aloise Retornaz rimangono in testa alla flotta seguite dalle britanniche Hannah Mills e Eilidh McIntyre e dalle slovene Tina Mrak e Veronika Macarol. Salgono di due posizioni le azzurre Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza) che con un terzo e un 14esimo di giornata occupano oggi la 12esima posizione, Elena Berta con Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/Marina Militare) segnano oggi un 28 e un 12 che le fa scendere al 15esimo posto.

Nel 470 maschile gli svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergström rimangono saldamente in testa alla classifica seguiti dai britannici Luke Patience e Chris Grube e dai kiwi Paul Snow-Hansen con Daaniel Willcox; Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) incappano in una giornata difficile (24, 20) e scendono al 18esimo posto mentre Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano) risalgono di una posizione chiudendo la giornata al 23esimo posto.

Nei Laser Standard sale in prima posizione l’americano Christopher Barnard seguito dall’irlandese Finn Lynch e dall’inglese Elliot Hanson, Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) guadagna 5 posizioni e sale al 23esimo posto, miglior italiano nella flotta Gold. Gianmarco Planchestainer (SV Guardia di Finanza), Nicolò Villa (CV Tivano) e Marco Gallo (SV Guardia di Finanza) chiudono la quarta giornata rispettivamente in 44esima, 48esima e 49esima posizione.

Nei Laser Radial continua la leadership della danese Anne-Marie Rindom con l’olandese Marit Bouwmeester e la statunitense Erika Reineke in seconda e terza posizione, Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) guadagna 8 posizioni e sale al 20esimo posto mentre Carolina Albano (Reale YCC Savoia) e Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza) chiudono la quarta giornata rispettivamente in 34esima e 51esima posizione.

Dylan Fletcher e Stuart Bithell rimangono in testa alla flotta dei 49er con gli argentini Yago e Klaus Lange in seconda posizione e gli spagnoli Diego Botin Chever e Iago Lopez Marra in terza. Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare) incappano in una bandiera nera che sommata ad un 15esimo e un 37esimo li fa scivolare al 59esimo posto in classifica generale, Simone Ferrarese e Valerio Galati (CV Bari/LNI Trani) occupano la 61esima posizione.

Nei 49er FX salgono in prima posizione le brasiliane Martine Soffiatti Grael e Kahen Kunze, al secondo posto le neozelandesi Alexandra Maloney e Molly Meech e al terzo le britanniche Charlotte Dobson e Saskia Tidey. Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc.Triestina Vela), uniche italiane nella flotta Gold, sono 18esime (14, 21, 20).

Nei Finn continua la leadership del neozelandese Andrew Maloney con il britannico Giles Scott che sale in seconda posizione seguito dall’altro neozelandese Josh Junior, Federico Colaninno (YC Gaeta) occupa la 55esima posizione. 72.Matteo Iovenitti.

Negli RS:X maschili sale in prima posizione il cinese Hao Chen mentre nelle tavole femminili a comandare è Yue Tan sempre per la Cina.

Domani, venerdì 5 aprile, in programma le ultime prove finali, che stabiliranno per ogni classe quali saranno i 10 team ad entrare sabato in Medal Race, l’ultima prova a punteggio doppio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here