SHARE
Bressani-.Zorzi e Ugolini-Giubilei girano insieme la boa di bolina in race 1. Foto Tognozzi

Genova– L’attesa World Cup e’ finalmente arrivata a Genova e la Repubblica Marinara ligure risponde con lew sue classiche condizioni: Tramontana in calando al mattino e brezzoline da sud pomeridiane. Difficile seguire il vento e chi perde l’appuntamento con il Nord deve poi destreggiarsi tra nuvole e salti di vento tra i 4 e i 7 nodi per portare a casa alcune prove valide. Oggi regatavano solo le classi Nacra 17, 49er e FX, mentre da domani scendono in acqua anche Finn, Laser, Radial e 470. Gli RS:X non cio sono per il quasi concomitante Europeo di Palma di Maiorca.

Bressani-.Zorzi e Ugolini-Giubilei girano insieme la boa di bolina in race 1. Foto Tognozzi

Gli spazi della Fiera, come si era gia’ visto al CICO 2018, sono enormi e si prestano a ospitare un evento così grande, con 717 velisti da 59 Paesi. Il coinvolgimento della citta’ si e’ espresso con l’inauguirazione ufficiale nel tardo pomeriggio di oggi in Piazza de Ferrari. A salutare gli atleti, il Sindaco di Genova Marco Bucci, il presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre, il vice presidente del CONI Alessandra Sensini, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, l’Assessore alla Comunicazione, Politiche Giovanili e Sport della Regione Liguria Ilaria Cavo, il Presidente di World Sailing Kim Andersen e il Capo Ufficio sport della Presidenza del Consiglio, Michele Sciscioli.

Al termine dell’alzabandiera con cui sono stati ufficialmente aperti questi campionati, è stato il turno dell’orchestra del Teatro Carlo Felice che ha suonato per i presenti in una inedita performance all’aperto con 60 elementi.

Fare Vela ha seguito da vicino le regate dei Nacra 17, la classe in cui la vela azzurra si trova al momento piu’ in alto. Difficile davvero oggi, ma Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi si destreggiano bene nel vento leggerissimo con rpetuti salti di vento e con un 1-9 sono in testa alla classifica provvisoria. La prima batteria, dopo una prova annullata, ha concluso due prove, di cui la seconda con una seconda bolina quasi da Optimist (0,35 miglia) visto che il vento stava ormai scomparendo. La determinazione del Comitato di Regata ha pero’ avuto ragione e due prove valide per il primo gruppo vanno in archivio. Bene anche i giovani Ugolini-Giubilei (3-18). Ruggero Tita e Caterina Banti concludono 14-6 con bel recupero nella seconda prova. Nella seconda batteria Vittorio Bissaro e Maelle Frascari concludono al quinto posto l’unica prova disputata, vinta dagli inglesi Saxton-Boniface.

49er (2 prove)
Dominio dell’equipaggio tedesco Fisher – Graf che si impongono subito sul resto della flotta con due primi di giornata. Seconda posizione per i neozelandesi McHardie – McKenzie (1, 2) seguiti dagli australiani Gilmour – Gilmour (2, 7).
Settima posizione per gli italiani Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (4, 13) (Marina Militare).

49er FX (1 prova)
Sul campo femminile prima posizione per la coppia svedese Gross – Klinga (3, 1), seguite dalle fortissime brasiliane Grael – Kunze (2, 6) e dalle tedesche Jurczok – Lorenz (4, 4).
Decima piazza per Carlotta Omari e Matilda Distefano (13, 3) (Sirena CN Triestino/Soc. Triestina Vela) e 19ma posizione per il duo ligure, Maria Ottavia Raggio e Jana Germani (8, 13) (CV La Spezia/Sirena CN Triestino).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here