SHARE
Foto renedo

Segui qui, dalle 10, le Medal Race di Laser, Finn (con Colaninno), 470 M e 470 F (con Di Salle-Dubbini e Berta-Caruso):

Genova– Arriva da Carlotta Omari e Matilda Di Stefano (Sirena CN Triestino/Societa’ Triestina della Vela) la prima medaglia della vela azzurra alla Hempel World Cup di Genova. Un argento a sorpresa, dopo che le due triestine si erano portate in testa alla classifica generale dopo le ottime prove di venerdì. nella Medal Race di oggi, l’FX italiano ha concluso al settimo posto, lasciando l’Oro alle olandesi van Hanoolt-Jongens, vincitrici della regata finale a punteggio doppio. Un risultato eccezionale comunque per Carlotta e Matilda e per il loro coach Daniel Loperfido.

Carlotta Omari e Matilda Di Stefano festeggiano l’argento. Foto Orsini

Foto renedo

Nei Nacra 17 Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi concludono con un bel quarto posto dopo aver chiuso quinti la Medal Race.Ruggero Tita e Caterina Banti sono decimi nella Medal, risultato che li fa scendere all’ottavo posto finale a Genova. Il Nacra italiano allenato da Gabriele Bruni dimostra di avere tre equipaggi da top ten e i giovani Ugolini-Giubilei subito dietro.

Bressani-Zorzi. Foto Orsini

Vittoria per lo spagnolo Iker Martinez insieme alla naturalizzata ex windsurfista Olga Maslivets, argento per gli inglesi Saxton-Boniface mentre il mito Santiago Lange con Cecilia Carranza al solito quando conta c’è sempre e, grazie alla vittoria nella Medal, ottiene il bronzo.

Santi Lange e Cecilia Carranza. Foto Orsini

Nei 49er vittoria podio tutto downunder, con la vittoria degli australiani David e Lachy Gilmour, argento per i kiwi McHardie-McKenzie e bronzo per i vincitori della Coppa America Peter Burling e Blair Tuke.

Nelle classi tattiche, con Medal Race in programma domenica, bel finale di settimana per Marco Gallo che avrebbe conquistato la Medal Race nei Laser da sesto, ma e’ stato poi squalificato per problemi di stazza. 13esimo Giovanni Coccoluto. In testa Pavlos Kontides, il cipriota campione del mondo in carica.

Marco Gallo. Foto Orsini

In Medal Race dei Finn va anche il giovane Federico Colaninno, vincitore dell’ultima prova e quarto in race 7, che partirà da quinto a otto punti dal podio. In testa lo spagnolo Alex Muscat.

Federico Colaninno in Finn. Foto Renedo

Il duello tra Di Salle-Dubbini e Berta-Caruso nei 470 donne oggi si è rivelato positivo con le due che arrivano spedite in Medal, rispettivamente da seconde e terze con un solo punto di differenza. Oro già sicuro per le brasiliane Oliveira-Barbachan, con i due equipaggi italiani che dovranno comunque guardarsi le spalle dalle insguitrici.

Niente Medal invece nei 470 uomini con Capurro-Puppo che concludono terdicesimi e Ferrari-Calabrò 35esimi.

Nei Laser Radial la migliore italiana è Carolina Albano, 16esima, con Joyce Floridia 23esima. In testa la cinese Zhang.

Domani medal Race finali a partire dalle ore 10, con diretta streaming qui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here